Home » Job Opportunities, Lavoro, News, Primo Piano » Campania: accordo con artigiani, bando di 2 mln di euro a fondo perduto

Campania: accordo con artigiani, bando di 2 mln di euro a fondo perduto

“Entro fine mese verranno messi a bando 2 milioni di euro per la erogazione di contributi a fondo perduto agli artigiani, di cui una quota parte sarà destinata a soggetti cosiddetti non bancabili, mentre altri fondi verranno utilizzati per ripristinare dopo sette anni la legge 949/52 con cui la Regione Campania andrà a contribuire sugli interessi maturati sui mutui accesi per investimenti destinati alle proprie attività produttive, consentendo di determinare un accesso al credito da parte degli artigiani per un importo di decine di milioni di euro”. Così l’assessore al Commercio, Artigianato e Ricerca e Idrocarburi della Regione Campania Vittorio Fucci, al termine del tavolo di confronto, tenutosi oggi presso la sede dell’assessorato con i vertici regionali delle Federazioni dell’Artigianato della Campania (Confartigianato, CNA, Casartigiani e C.L.A.A.I. Imprese).

Con l’accordo unanime di tutte le parti, l’assessore Fucci ha anche deciso, in virtù della legge regionale 15/2014, di stanziare la somma di 300mila euro per le Associazioni di categoria dell’artigianato maggiormente rappresentative per sviluppare le politiche, le azioni e le attività a favore del settore in Campania. “Quello raggiunto oggi è un accordo storico ed importante tra la Regione Campania e le associazioni di categoria degli artigiani, che rappresentano il vero tessuto vitale economico e produttivo della nostra regione. L’artigianato rappresenta infatti una concreta fonte di occupazione per la Campania. E’ un settore verso il quale abbiamo grande attenzione per ciò che rappresenta sul piano della produttività economica e dell’assetto occupazionale, oltre che per l’eccellenza del ‘made in Campania’.

“Al di là della importanza degli stanziamenti in conto capitale e di interessi – conclude Fucci l’accordo siglato oggi con il mondo dell’artigianato rivela una importante svolta storica in quanto per la prima volta la Regione Campania destinerà una quota parte ai soggetti cosiddetti ‘non bancabili’, per aiutarli a sottrarsi alla piaga dell’usura e alle ritorsioni delle criminalità organizzata”. “Continua in questo comparto l’ottimo lavoro avviato. In un momento di crisi sosteniamo con azioni di programmazione e risorse un settore strategico per la nostra Campania”. Così il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro. “Sosteniamo chi lavora e chi ha più bisogno”, conclude il presidente.

fonte:Salernonotizie.it

Your IP Address is:
54.166.141.69

Short URL: http://www.matinella.it/?p=19155




Articolo letto: 21642 volte

Scritto da su Nov 9 2014. Archiviato come Job Opportunities, Lavoro, News, Primo Piano. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti sono temporaneamente chiusi, ma puoi usare il trackback dal tuo sito




Commenti chiusi

Articoli recenti







TOP VIDEO

Previsioni Meteo

UserOnline

0 Users Browsing This Page.
Users:


Video

Matinella.it è un blog di indicizzazione e catalogazione notizie inerenti il territorio della Piana del Sele, del Cilento ed a tratti di carattere nazionale. Lo scopo di catalogazione è rivolto all'utente per reperire informazioni sulle notizie che si trovano su siti non di proprietà o non controllati dal medesimo. Matinella.it non rivendica diritti di proprietà sulle notizie, che sono detenuti dai siti dei quali si viene riconosciuta la proprietà indicata nella fonte. L'utente visualizzerà il contenuto del sito unicamente per uso personale (vale a dire non commerciale) e non può altresì copiare, riprodurre, alterare, modificare, e vendere o visualizzare pubblicamente qualsiasi contenuto. Inoltre è concesso l'uso dei testi e foto di proprietà di Matinella.it purchè venga, sempre, citata la fonte nel rispetto deontologico della categoria.
© 2018 Matinella.it – Blog. All Rights Reserved. Accedi Questo sito è protetto da GePi-CopyRightPro High Level

- Designed by Gabfire & Gerardo Picilli