Austria. Si sega un piede per non andare a lavorare

    70
    0
    In Austria come nell'horror Saw (foto): nel film un uomo si tagliava un piede per liberarsi dalle catene; in Austria un disoccupato per non tornare a lavorare!

    Incredibile e raccapricciante episodio nella “laboriosa” Austria. Una scena da film horror, alla “Saw – L’enigmista”!

    Disoccupato di 56 anni si amputa un piede per non tornare a lavorare.

    La notizia sarebbe poco credibile se non fosse che proprio l’autorevole tv pubblica austriaca Orf l’ha riferita durante un notiziario, oltre all’accreditata agenzia Reuters.

    Il fatto è accaduto ieri, 26 marzo, in una città della Stiria (capoluogo, Graz), meravigliosa regione “verde” dell’Austria che con i suoi boschi è uno dei polmoni verdi dell’Europa centrale.

    L’operaio, momentaneamente disoccupato, a quanto riferisce la tv austriaca, sarebbe dovuto ritornare al lavoro ed era stato convocato dall’efficientissimo Ufficio di Collocamento locale per sottoporsi alle visite mediche propedeutiche alla ripresa del lavoro: “travaglio” che evidentemente il lavoratore non aveva a genio di riprendere.

    Così, nella stessa mattinata in cui si sarebbe dovuto sottoporre a verifica, il folle lavoratore si è chiuso nel garage dell’abitazione e poggiata la gamba sinistra sul tavolo della sua sega elettrica, si è troncato di netto il piede sinistro, all’altezza della caviglia. Senza il piede sinistro, sanguinante e su una sola gamba, l’operaio avrebbe poi raggiunto il telefono di casa da cui ha chiamato un’ambulanza.

    Portato in ospedale i medici con un intervento chirurgico miracoloso gli hanno evitato la morte, che sarebbe di certo da lì a qualche minuto giunta a causa delle conseguenze dell’assurda amputazione. Di certo i medici non gli hanno potuto riattaccare il piede che il folle, prima di chiamare l’ambulanza, aveva gettato nel forno acceso della sua cucina per renderlo inservibile, caso mai a qualche “pazzo” in ospedale gli fosse venuto in mente di riattaccarglielo!

    Sta di fatto che questo signore austriaco è riuscito nel suo intento: una grave invalidità non gliela negherà nessuno. E con essa la tanto ricercata inabilità al lavoro. Insomma, non lavorerà più!

    Intanto sul web sui siti che hanno dato la notizia si stanno scatenando proteste da tutto il mondo, con utenti imbufaliti ed alcuni divertiti che commentano o in modo sarcastico o biasimando (è un eufemismo!) l’insano gesto: “E’ un folle“, “Si doveva tagliare la testa“, “E’ uno schiaffo ai tanti disoccupati che cercano lavoro” ecc. ecc.

    Ma siamo sicuri che nella civilissima e seria Austria le autorità non faranno pagare a caro prezzo al disoccupato questo folle gesto autolesionista?

    i

    i

    Fonte: Affaritaliani.it


    Articoli PrecedentiPolla. Paziente si lancia dal terzo piano dell’Ospedale
    Articolo SuccessivoMatinella, ancora all’opera la “banda del tamponamento”: automobilista sfugge al tentativo di rapina

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here