Matinella. L’assessore Feola in visita al cantiere sulla S.P. 11

    25
    0

    Il Sindaco Capezzuto con l'Assessore provinciale ai LL.PP. Feola

    Sopralluogo dell’assessore provinciale ai Lavori Pubblici Marcello Feola ieri mattina al cantiere dei lavori sulla Strada Provinciale n. 11, in località Iscalonga.

    Ad accoglierlo il Sindaco di Albanella, Giuseppe Capezzuto, e alcuni amministratori comunali.

    L’assessore era in visita annunciata per verificare in prima persona lo stato dei lavori di “ristrutturazione” dell’importante asse viario provinciale di collegamento tra i paesi a valle della Piana del Sele e i comuni dell’entroterra collinare.

    Feola si è complimentato con le ditte al lavoro per la celerità con cui stanno procedendo queste importanti opere di rifacimento e manutenzione della “provinciale 11”. Particolarmente soddisfatto il primo cittadino di Albanella: «Abbiamo verificato insieme all’assessore Feola che i lavori stanno procedendo molto bene. Siamo assolutamente in linea con il cronoprogramma dei lavori, cosa che ci consentirà, quasi sicuramente e salvo imprevisti, di asfaltare la strada già nel mese di Luglio prossimo». Il che sta a significare che ci sono grosse speranze che i lavori siano ultimati entro tempi molto brevi.
    «Ci tengo a ribadire – ha sottolineato Capezzuto – che questi lavori rappresentano un evento storico per il nostro Comune, sia per la portata del finanziamento provinciale ottenuto (un milione di € circa, n.d.r.), sia per l’importanza dei lavori, che renderanno più sicura e moderna una fondamentale arteria stradale del nostro paese. E questo è rilevante non solo per la sicurezza dei cittadini che percorrono ogni giorno questa trafficata strada, ma anche per facilitare i collegamenti tra i paesi dell’alta Valle del Calore e la Piana del Sele».

    L'Assessore Feola a confronto con i tecnici e i rappresentanti dell'impresa incaricata dei lavori

    Ha concluso poi il Sindaco: «Ho approfittato della visita dell’Assessore Feola per ribadire con forza quanto ho già rappresentato con diverse lettere inviate alla Provincia». Si parla della necessità di procedere alla sistemazione e manutenzione anche di altre strade provinciali che attraversano i centri urbani del Comune di Albanella: «Ho ottenuto che venga finalmente asfaltata la strada provinciale che collega Albanella a Tempalta e la sistemazione dell’annosa frana nei pressi dell’Istituto Alberghiero di Albanella. Ho inoltre concordato con l’assessore un programma di interventi per la manutenzione straordinaria ed urgente di altri tratti di strade provinciali: il tratto della S.P. n° 11 Ponte Barizzo – Rotatoria di Matinella con la sistemazione di altri punti luce; il tratto della S.P. n° 420, Ponte su fiume Cosa – San Nicola; il tratto della S.P. n° 314, Altavilla Silentina – rotatoria di Matinella e il tratto della S.P. n° 316 da Matinella a Fravita. Con la crisi economica che sta affliggendo l’Italia, ritengo con orgoglio che nel nostro piccolo stiamo facendo ad Albanella davvero dei miracoli».

    Pochi i commenti, invece, raccolti dalla nostra redazione tra i cittadini in strada ieri mattina e oggi. L’attenzione della gente va immancabilmente, e comprensibilmente, su altri tristi argomenti in questo periodo. E per lo più tra i pensieri di alcuni che si fermano a parlare si percepisce – come un pò ovunque in questi mesi – un forte sentimento di “antipolitica”, uno stato d’animo con cui ormai si condisce quasi ogni considerazione e opinione.

    Sui lavori della S.P. 11, quindi, non molti pareri, anche se positivi ovviamente: “Finalmente la Provincia s’interessa del nostro territorio“, ci dice soddisfatto un commerciante di Matinella. E sulla stessa linea anche un cliente di un bar dove prima l’assessore Feola si è intrattenuto con i politici locali: “I lavori erano necessari: quella strada è responsabile di tanti incidenti“. Qualcuno quasi risentito sbuffa un “era quasi ora che intervenissero per mettere in sicurezza quella strada! Ma mò dobbiamo aspettare altri 10 anni per vedere aggiustata la strada della Fravita che porta a Capaccio?“, mentre qualcun altro pur apprezzando l’importanza e l’utilità dei lavori ad Iscalonga è rimasto “solo dispiaciuto per il taglio di qualche albero e di un pò di verde effettuato in alcuni tratti” (tagli necessari per l’ampliamento della sede stradale e il “raddrizzamento”, come ci è stato spiegato, di alcune curve pericolose).

    Ma, come detto, l’attenzione della gente sembra rivolta su altri preoccupanti temi: dei lavori sulla Strada Provinciale 11, nessuno ha voglia di parlare, oggi.

    i

    i

    ©   Riproduzione Riservata

    i

    Articoli PrecedentiGocce di Seduzione – Centro Estetico Dimagrante Dibi Milano
    Articolo SuccessivoMatinella. Via Crucis vivente, un successo annunciato! Guarda le foto

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here