Capaccio: Acquistano farmaci con soldi falsi. Arrestati dai carabinieri 3 uomini del napoletano

    34
    0

    I Carabinieri della Compagnia di Agropoli, nella prima serata di ieri, hanno tratto in arresto Salvatore Scognamiglio, 32enne con precedenti, Maria Iolanda Orcesini, 27enne, e Luca Orcesini, 20enne, tutti residenti in provincia di Napoli, con l’accusa di falsificazione e spendita di banconote false in concorso.

    Durante il pomeriggio, presso una farmacia di Monteforte Cilento si era presentata una donna con l’intento di acquistare un farmaco; ottenuto il medicinale, la stessa consegnava alla cassa una banconota da 100,00 euro, ottenuto il resto si allontanava.

    Al controllo più accurato della banconota, la farmacista si accorgeva che questa risultava essere palesemente contraffatta e, pertanto, cercava di far tornare indietro l’acquirente, che, nel frattempo, vistasi scoperta, raggiungeva velocemente l’autovettura che l’attendeva con altre due persone a bordo.

    Immediatamente sono state diramate le ricerche dell’auto, un’Alfa Romeo 147 grigio chiaro. Dopo poco, la Stazione CC di Capaccio Scalo riusciva ad intercettare la stessa macchina nei pressi del bivio Pietrale di Capaccio che giungeva a forte velocità da Capaccio capoluogo.

    Durante la perquisizione personale e veicolare, addosso a Scognamiglio veniva rinvenuta una seconda banconota da 100,00 euro, anche questa palesemente contraffatta, e dentro il vano portaoggetti dello sportello anteriore il farmaco poco prima acquistato. Visti gli elementi a loro carico e contattato il Magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, per i tre si sono aperte le porte del carcere.

    In particolare, i due uomini sono stati associati presso la Casa Cincondariale di Vallo della Lucania, mentre Maria Iolanda Orcesini è stata accompagnata presso quella di Fuorni. Nella medesima circostanza, Scognamiglio, proprietario del veicolo, è stato deferito in stato di libertà alla competente A.G. per il reato di falsità in scrittura privata poiché circolava con il contrassegno assicurativo, anche questo, palesemente contraffatto. Le banconote e l’autovettura sono state sottoposte a sequestro.

    fonte:salernoinprima.it


    Articoli PrecedentiUna vergogna senza fine, l’ennesima, a due passi dalle nostre case. Ecco il Video
    Articolo SuccessivoS.P. 316 Matinella – Capaccio: iniziano i lavori per la messa in sicurezza

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here