Allarme maltempo. Nella notte allagamenti a Capaccio ed Agropoli. In arrivo Cleopatra

    24
    0
    Immagine di repertorio

    Sarebbero almeno 40 gli scantinati e i garage allagati durante la notte a causa delle forti piogge di queste ore. E’ stata una notte molto movimentata, quella scorsa, per gli operatori della Protezione Civile di Capaccio e di Agropoli e per le unità dei caschi rossi di Eboli, all’opera nei due paesi cilentani per le decine di richieste di intervento giunte ai centralini delle sale operative.

    Ed è stato un risveglio amaro per quanti stamani hanno trovato cantine e garage allagati. Numerosi anche i danni dovuti in seguito alla caduta di rami ed alberi.

    Al lavoro anche Carabinieri e Polizia Municipale del Comune di Capaccio al fine di garantire la sicurezza e la viabilità delle strade cittadine invase da detriti e fango. I danni maggiori si sono registrati a Capaccio Scalo, in particolare nella contrada Borgonuovo, dove diverse abitazioni e attività commerciali a piano terra sono state invase dall’acqua. Questa mattina, i tecnici e gli operai del Comune di Capaccio hanno perlustrato l’intero territorio per verificare lo stato di fatto e registrare tutti gli interventi da realizzare per contenere i disagi anche in vista delle successive ondate di maltempo che si annunciano particolarmente pesanti. In alcuni si è reso necessario la costruzione di barriere naturali con sacchetti di sabbia, realizzati dagli uomini della Cooperativa l’Orizzonte, affidataria del servizio di manutenzione a Capaccio, in contrada Borgonuovo.

    Danni da allagamento anche per alcuni condomini, per i quali si è registrato l’intervento di autobotti per l’espurgo e l’uso di pompe sommerse al fine di liberare alcuni locali invasi dall’acqua piovana. Ad Agropoli i disagi dovuti alle recenti piogge sono stati simili: ricoperto di fango tutto il litorale San Marco e la zona Moio.

    Immagine di repertorio

    Secondo i bollettini meteo diramati dalla Protezione Civile Nazionale, una nuova perturbazione di origine atlantica ha raggiunto l’Italia, portando piogge e temporali anche molto intensi su gran parte del paese. Il dipartimento della Protezione Civile ha, quindi, emesso un messaggio di allerta meteo che prevede temporali in serata su Campania ed il resto del Sud-Italia, inclusa la Sicilia.

    Il sindaco di Capaccio, Voza, ha predisposto un’unità di crisi a cui segnalare danni e disagi e richieste di aiuto. E’ possibile, pertanto, in caso di necessità o pericolo contattare i seguenti numeri:  Polizia Municipale: 0828.723599, Pronto Intervento Comunale: 340.5465369 – 340.6513753 – 339.2248335, Guardie Ecozoofile: 339.6295388.

    L’invito per tutti è quello di «limitare gli spostamenti, se non strettamente necessari, in caso di abbondanti piogge, perché gli spostamenti, secondo una statistica, sono il momento in cui si registrano più danni alle persone». Inoltre, si invita a fare attenzione agli scantinati, se ci sono cose deperibili a rimuoverle, e a mettere l’auto in sicurezza se si sa che si trova in una zona “depressa”.

    Predisposta anche ad Agropoli una unità di crisi per l’emergenza maltempo, coordinata dal sindaco Franco Alfieri, che sarà attiva per le prossime ore e resterà operativa per tutta la nottata. E’ quanto è stato stabilito questa mattina al termine di una riunione operativa, tenuto conto dell’allerta meteo lanciata dalla Protezione Civile.  Il coordinamento sarà costituito dagli uomini della Polizia Municipale, dagli operai dell’Agropoli Servizi, da tecnici comunali e da ditte esterne allertate per eventuali emergenze. Previsto un pattugliamento continuo per l’orario notturno su tutto il territorio.

    Per qualsiasi segnalazione è possibile contattare i seguenti numeri: Polizia Municipale: 0974 827424    –    Agropoli Servizi: 0974 825771


    Articoli PrecedentiSbarcano in Italia Lucy e Glenn, i cani in grado di fiutare i tumori
    Articolo SuccessivoOspedale Roccadaspide, Auricchio chiede intervento

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here