Albanella. Ordinanza che vieta la vendita di alcolici da asporto in vetro dopo le 22

    37
    0

    E’ stata sottoscrita questa mattina l’ordinanza del sindaco di Albanella, Renato Josca, che dice stop alla vendita di bevande in contenitori di vetro per asporto dopo le 22 a tutela della salvaguardia dell’incolumità pubblica.

    Previste ammende per i trasgressori con multe che partono da un minimo di 25 euro fino ad un massimo di 500. Ecco quanto dichiarato dal sindaco all’interno dell’ordinanza:

    “Il provvedimento nasce dalle richieste del Comitato Civico sulla Sicurezza di Albanella, da comunicazioni dei vigili urbani e dalle continue lamentele dei cittadini per ricorrenti episodi di violenza scatenati dall’eccessivo alcol.

    L’intento è quello di è evitare che vengano consumati alcolici e altre bevande in bottiglie di vetro lungo i marciapiedi, le strade del territorio e le piazze, in modo da limitare i problemi legati alla sicurezza e all’ordine pubblico, al degrado urbano, disturbo della quiete pubblica, danneggiamenti e imbrattamenti oltre che incidenti e lesioni alle persone.

    Tale ordinanza è volta anche a limitare il disturbo alla quiete pubblica in quelle aree dove c’è una maggiore concentrazione di attività commerciali, che alimenta il disagio e il senso di insicurezza dei cittadini che lamentano la lesione del loro diritto al riposo e alla  convivenza civile, oltre che la limitazione della libertà di poter disporre di quegli spazi pubblici che dovrebbero essere usufruibili da parte di tutti”. Il divieto resta in vigore durante le ore notturne, fino alle 7 del mattino.

    La somministrazione di bevande, tra cui alcolici e superalcolici, in contenitori di vetro sarà consentita unicamente all’interno dei locali e delle are di pertinenza degli stessi.

    Articoli PrecedentiMatinella. Crac ex caseificio La Nuova Contadina, rinvio a giudizio per 8 persone
    Articolo SuccessivoAlfieri Candidato? Antonio Vassallo: Via il nome di mio padre dai circoli PD!