Giornata mondiale del sonno: così la qualità del riposo notturno condiziona ogni nostra giornata

    26
    0

    La giornata mondiale del sonno che di solito cade il secondo venerdì del mese di marzo, costituisce un modo per sensibilizzare riguardo ai benefici di un sonno buono e salutare e porre l’attenzione sulle problematiche legate ai disturbi del sonno e alle relative cure. Proprio questa occasione può essere un buon motivo per parlare di Sindrome delle apnee ostruttive del sonno (Osas): un disturbo che colpisce uomini e donne, adulti e bambini.

    I più interessati dal problema sono gli uomini come dicono le percentuali: ne è affetto il 13-14,3% dei maschi contro il 5-6% delle femmine. Oltre l’85% dei pazienti con un quadro clinico di Osas, tuttavia, non si è mai sottoposto a esami diagnostici specifici.

    Le apnee rappresentano un importante disturbo respiratorio del sonno che può pregiudicare la qualità della vita e avere effetti dannosi per la salute se non diagnosticato in tempo…continua allegare dalla fonte.

    Fonte:LaStampa.it

    Articoli PrecedentiElezioni Amministrative. Albanella, tanto chiacchiericcio e pochi fatti….5 i probabili aspiranti Sindaco? Vota il tuo!
    Articolo SuccessivoAlbanella. Retata della Polizia, tratte in stato di fermo due persone