Grammy Awards

    77
    0

    grammysI Grammy Awards sono i più importanti premi musicali internazionali e, nell’ambito del panorama mondiale dell’intrattenimento, sono pari come rilevanza solo agli Oscar.

    Istituiti nel 1958 (il 31 gennaio 2010 la 52^ edizione) dalla Recording Academy – una fondazione che coinvolge tantissimi artisti e protagonisti dell’industria musicale e delle major discografiche – i Grammy risultano il premio più prestigioso perché “premio di qualità”, assegnato da giurie di esperti e tecnici a quegli artisti che si sono distinti nell’anno precedente per l’eccellenza dei propri lavori discografici. L’importanza dei Grammy sta anche nel fatto che sono istituiti premi per tutte le categorie musicali: non c’è genere o sottogenere musicale che non sia premiato ogni anno! Oltre 100 categorie di concorsi previsti, suddivisi in decine di generi musicali: dal pop al rock, dal jazz al gospel, dall’R&B all’hip hop, dalla musica classica alle colonne sonore, dalla musica latina alla musica dance, non c’è artista o compositore musicale che non abbia la possibilità di essere premiato con un Grammy.

    L’Accademia americana dei Grammy (www.grammy.com), gestisce anche una fondazione (Grammy Foundation) e un celeberrimo museo a Los Angeles (The Grammy Museum) ospitato in un avveniristico e stupendo palazzo denominato L.A. Live. Il L.A. Live è un’ambita tappa per qualsiasi turista che si trova a passare per Los Angeles, ma soprattutto una tappa fondamentale e imprescindibile per tutti gli appassionati di musica, sia per la magnificenza delle strutture che ospitano il museo, sia per le migliaia di foto, gadget, strumenti e cimeli storici conservati, rappresentativi della Storia della Musica mondiale! Il The Grammy Museum è (per quel che è possibile) visitabile anche tramite internet (www.grammymuseum.org).

    Il L.A. Live, il palazzo sede del Grammy Museum a Los Angeles
    Il L.A. Live, il palazzo sede del Grammy Museum a Los Angeles

    Articoli PrecedentiSpeciale offerte di lavoro!
    Articolo SuccessivoGrammy 2010: il successo di Beyoncé!