Agropoli: Sorpresa a fare sesso orale con la divisa.

    231
    0

    Ausiliari del Traffico - Agropoli: Sesso orale in divisa“La porcheria è quello che rimane agli ausiliari. Loro sanno bene che il lavoro non sanno farlo, che si devono guadagnare quello stipendio per tirare avanti come è giusto che sia ma il ruolo del vigile urbano è molto delicato e ricco di importanti valori, se non si hanno i valori morali e civili il compito di vigile urbano non possono farlo.”

     La nostra battaglia contro i vigili ausiliari continua, sono assunzioni che portano voti a chi li vuole e non portano benefici alla cittadinanza alla viabilità e al costume stesso della nostra città. I due verbali che sono arrivati, e non sono gli unici, dimostrano l’accanimento degli ausiliari contro chi scrive le verità e se pensano di cucirci la bocca facendo questo si sono sbagliati di groppo. Fra le altre cose gli ausiliari che hanno fatto questi verbali non hanno lasciato nemmeno il foglietto di carta sull’auto per paura che intervengano i vigili effettivi per eliminare la contravvenzione come al sottoscritto spesso capita perchè i vigili effettivi sanno bene l’accanimento che c’è nei miei confronti (Sergio Vessicchio) per aver scritto la verità. E allora diciamo tutto. Fino a questo momento abbiamo messo in evidenza solo le loro deficienze lavorative e la loro poca propensione ad un lavoro importante e strategico per la città, ora però è giunto il momento di scrivere quello sottaciuto fino a questo momento.

    Durante un giro con colleghi giornalisti provenienti da Napoli, facevo da Cicerone, sulla collina Selva mai potevamo immaginare che una vigilessa ausiliare venisse sorpresa a fare sesso orale, ad un posto visibile e con la divisa addosso, per la meraviglia mia e degli altri colleghi. La sorpresa fu generale. La sera fui contattato dalla stessa vigilessa la quale mi pregò di non dire a nessuno quello che avevo visto. Ora però l’ho scritto per sostenere la validità di quanto affermo e per sollevare anche la questione morale visto che le vigilesse questa questione morale la vogliono sollevare continuamente. Alfieri si dia una regolata e dico che le vigilesse se vogliono lo scontro con me hanno appeso il chiodo ad un brutto ferro. Ora basta. Facessero tutte le multe che vogliono io continuo a sostenere la validità delle mie idee in proposito e continuo a gridare che i vigili ausiliari non servono alla città e sono un balzello pericoloso per tutti. La sfida è lanciata, io sono qui.”

    fonte: da CilentoNotizie – di Sergio Vessicchio.


    Articoli PrecedentiSuccesso per l'evento Coriandolando 2010
    Articolo SuccessivoConcorso: ‘L'Euro: cosa significa per noi?'

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here