Gassosa senza tappo party: sfottò a De Luca

    66
    0

    di Gerardo Picilli

    Gassosa no tappo partyLa lunga campagna elettorale, che ha visto come trionfatore Stefano Caldoro, ha portato con sé alcuni significativi strascichi. “L’altro bar” di Salerno è stato, infatti, location di un’iniziativa politica fuori dal comune, organizzata dall’Associazione “Berlusconi per l’Italia” 

    e intitolata “Gassosa senza tappo party” e che è consistita nell’offrire ai presenti proprio la famosa bevanda frizzante. L’evento ha avuto come scopo quello di rispondere a quanto affermato in periodo di campagna elettorale dal candidato del Pd, il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, il quale aveva provocatoriamente definito i suoi avversari politici e il presidente Caldoro “una gassosa senza tappo”, per indicare quella che, secondo lui, era la poca incisività del programma elettorale del Pdl e del suo candidato. Il Presidente dell’associazione, l’onorevole Giancarlo Lenher, e il vicepresidente, l’avvocato Antonio Episcopo, sono stati rappresentati all’evento dal Responsabile nazionale giovani e organizzatore del particolare evento, Raffaele Cicalese, e dal responsabile della sezione di Salerno, Vincenzo Ciancio.

    Ecco le parole di Cicalese: “Il sindaco, durante la campagna elettorale, ci ha definiti una “gassosa senza tappo” e, in risposta a ciò, abbiamo deciso di organizzare questo evento, tralasciando i toni aggressivi e volgari utilizzati dai nostri avversari. Loro erano sicuri di vincere e ora, a seguito della sconfitta, cercano delle attenuanti”. Trattandosi di un ragazzo poco più che ventenne, Cicalese si è espresso anche in merito all’importanza del ruolo giocato dai giovani in politica: “Purtroppo, a Salerno ci sono tanti giovani ormai disinteressati alla politica, la quale non dà più risposte concrete. E’, quindi, importante riportare la politica in primo piano.

    Il nostro augurio è che alle prossime comunali possano entrare a far parte della giunta numerosi giovani, cosa che nell’amministrazione della nostra città non accade da tempo”. Anche Ciancio ha tenuto a spiegare ciò che si è inteso dimostrare con il “Gassosa senza tappo party”: “Abbiamo semplicemente risposto in maniera provocatoria, ma simpatica e senza malizia, ad una provocazione insensata che ci è stata mossa nel corso dell’ultima campagna elettorale, nonostante De Luca si ostini a ribadire di non aver offeso nessuno”.
    Anche il proprietario del locale “L’altro bar”, Delfo Cafaggi, ha voluto dire la sua in merito: “E’ un’iniziativa di crescita per questi ragazzi. Personalmente sono rimasto scottato da entrambe le fazioni politiche, ma spero che ciò rappresenti qualcosa di buono per loro “.

    A presenziare  è stato anche l’ingegnere Francesco Muti, che è stato responsabile della campagna elettorale dell’avvocato Episcopo: “E’ una degna risposta a chi pensava che il Pdl non avrebbe raggiunto questi risultati. E’un’iniziativa eccentrica come il suo organizzatore, il dott. Cicalese, e che mira a cogliere gli aspetti fondamentali della politica e della campagna elettorale, senza necessariamente dover fare ricorso a volgarità e sotterfugi. E’una risposta effervescente data mediante una bevanda effervescente, che i nostri avversari non credevano potesse essere tale”.

    Infatti, giunge il momento del brindisi con le gassose che vede coinvolti i dirversi giovani, e meno giovani, intervenuti alla singolare e provocatoria iniziativa. La politica è fatta anche di questo, un modo di agire tutto giovanile che ha l’intento di far sentire anche la voce della giovane e attiva classe politica salernitana.
     

    fonte: cronache del mezzogiorno.


    Articoli PrecedentiCastel San Lorenzo. Padre spara al figlio: illeso
    Articolo SuccessivoRossano Rubicondi spara a zero sull'Isola dei Famosi

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here