Rifiuti, arrivano dalla Provincia fondi per i Comuni

    211
    0

    stemmaRiduzione rifiuti

    l’assessore provinciale Romano stanzia 400 mila euro per gli Enti locali

    dsafldasF

    La differenziazione dei rifiuti per salvaguardare il nostro Ambiente
    La differenziazione dei rifiuti è uno dei modi per salvaguardare il nostro Ambiente

    Pubblicato dalla Provincia di Salerno il bando per il finanziamento di azioni e progetti mirati alla prevenzione e alla riduzione della produzione dei rifiuti. L’iniziativa, promossa dall’Assessorato all’Ambiente guidato da Giovanni Romano, si inserisce negli obiettivi del Piano provinciale di gestione dei rifiuti, che la Provincia adotterà a breve. I soggetti destinatari dei contributi sono gli Enti locali territoriali. L’assessore Romano, già noto alla ribalta nazionale quale sindaco di Mercato S. Severino per la questione rifiuti (è stato ed è il suo, uno dei Comuni con le percentuali di differenziazione più alte mai registrate e tra i precursori di iniziative “modello” sul tema),  ha commentato l’iniziativa del suo assessorato specificando che “si tratta di un progetto innovativo che incentiva gli Enti locali ad attivare interventi per la riduzione della quantità dei rifiuti prodotti”.

    Il bando, pubblicato sul sito internet della Provincia di Salerno (www.provincia.salerno.it) nella sezione Bandi e Concorsi (la scadenza del bando è fissata al 30.5.2010), prevede, quali iniziative ammissibili ai contributi provinciali (400.000 €. stanziati), quelle rientranti nelle seguenti aree progettuali:

    – promozione dell’incontro tra domanda e offerta di servizi di riparazione

    – scambio e vendita di articoli usati;

    – noleggio e servizi di ricarica con erogatore (vuoto a rendere e distribuzione alla spina);

    – riduzione della produzione di rifiuti, attraverso la gestione sostenibile di manifestazioni pubbliche (incontri, feste e sagre);

    – riduzione della produzione di rifiuti nel settore della ristorazione collettiva e nelle mense pubbliche;

    – installazione di erogatori per la distribuzione di acqua di alta qualità a consumo libero per l’utenza, finalizzata alla riduzione del consumo di acqua in bottiglia (acqua minerale);

    – distribuzione di composter domestici;

    – eliminazione di sacchetti in plastica del tipo usa e getta.

    L'assessore Giovanni Romano
    L'assessore Giovanni Romano

    Ai progetti presentati – ha spiegato l’assessore Romanosarà attribuito un punteggio in base alla quale saranno inseriti nella graduatoria. Ogni progetto sarà finanziato per un massimo del 70% e per un importo non superiore a 40 mila euro”.

    L’Assessore Giovanni Romano, già giovanissimo ed instancabile sindaco di Mercato S. Severino, è noto per la sua battaglia ambientalista e per i successi conseguiti alla guida del comune sanseverinese, luogo di “sperimentazione” di alcune delle più innovative iniziative nella lotta alla proliferazione dei rifiuti e di un ambiziosissimo progetto di sviluppo sostenibile che ricomprende l’integrazione di aspetti economici, ambientali e sociali. La validità della sua opera come Sindaco, apprezzata per la verità da ambienti politici bipartisan, è stata ulteriormente da poco comprovata con la prestigiosa nomina a vicepresidente nazionale, per l’area sud, delle Agende 21 (Le “Agende 21 Italiane Locali” è un’associazione costituita da Comuni, Province e Regioni, che svolge attività nel settore della tutela e della valorizzazione della natura e dell’ambiente, oltre ad occuparsi di progetti ed iniziative nel campo della solidarietà sociale).

    L’augurio è che siano molti i comuni del salernitano ad aderire con delle iniziative a questo importantissimo programma di finanziamento provinciale promosso dall’operativo assessore Romano.


    Articoli PrecedentiMatinella. Due incidenti stradali in 24h
    Articolo SuccessivoLavarsi troppo ‘consuma’ la pelle!

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here