Roccadaspide. Tragico incidente,perde la vita 27enne

    180
    0

    di Gerardo Picilli.

    peduto_home
    L'auto di Gialuca Peduto

     Roccadaspide. L’adrenalina al volante e la sua passione per le corse gli sono costati la vita. Gianluca Peduto, 27 anni di Capaccio, residente in località Feudo, ha perso il controllo della sua auto da corsa, una Renault 5 Turbo rossa, lungo la Statale 166 degli Alburni, precisamente nei pressi del rettilineo in località Fonte di Roccadaspide, è andato a schiantarsi contro un palo sul ciglio della strada per poi invadere la corsia opposta e travolgere un’altra automobile, una Fiat 500 bianca guidata da T.D.M., 40enne donna di Agropoli.

    L’incidente è avvenuto ieri sera, intorno alle ore 20. Peduto, estratto in condizioni disperate dalle lamiere accartocciate, è stato trasportato in fin di vita all’ospedale civile di Agropoli dalla Croce Rossa, ma il suo cuore purtroppo ha cessato di battere durante il tragitto in ambulanza. La donna, una fisioterapista in servizio presso l’ospedale di Roccadaspide, estratta dall’abitacolo in forte stato di choc, è rimasta miracolosamente illesa: per lei diversi traumi su tutto il corpo giudicati guaribili in pochi giorni.

    Il giovane Peduto era molto conosciuto a Capaccio proprio per la sua passione per le auto da corsa: come si evince dalle foto pubblicate, la sua vettura da competizione era personalizzata, sul cofano, con una scritta riportante il suo nome. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Roccadaspide, agli ordini del maresciallo Aniello Mazzeo.

    fonte: da stiletv

    Le altre foto dell’incidente.


    L'auto di Gialuca Peduto
    L'auto di Gialuca Peduto
    La 500 coinvolta nell'incidente
    La 500 coinvolta nell'incidente



    Articoli PrecedentiEventi Estate 2010
    Articolo SuccessivoIl latte al cioccolato è il nuovo energy drink:rinforza i muscoli

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here