Dalla valle del sele un appello per salvare i bambini

    70
    0

    Grazie all’iniziativa di alcuni volontari donatori di Valva, che hanno da tempo un’adozione a distanza con Italia Solidale, saranno direttamente i missionari di quest’associazione i testimoni di un movimento d’amore che contagia tutta Italia.

    Sabato 30 ottobre presso l’Oratorio di San Tarcisio, si terrà un approfondimento su come Italia Solidale arriva a salvare i bambini nei posti più poveri del mondo tramite una modalità unica di fare missione ed adozione a distanza; 108 “missioni solidali” in Africa, India e Sud America, sostenute da 20.000 volontari donatori italiani che con il loro contributo estendono il loro amore oltre i confini della propria famiglia e il proprio Paese.

    Non solo famiglie italiane che si aprono a sostegno di famiglie e bambini del sud del mondo. Anche quelle che ricevono l’adozione a distanza dei loro bambini si uniscono in piccole comunità, insieme arrivano alla sussistenza e addirittura a fare a loro volta un’adozione a distanza in un altro continente, ormai sono più di 3000! Poveri per i poveri, uniti dalla carità e dai contenuti di questo nuovo modo di fare adozione a distanza promosso da Italia Solidale.

    Non è facile sintetizzare più di 50 anni di sacerdozio del fondatore Padre Angelo Benolli, da sempre al servizio degli affamati del corpo e dello spirito, base della formazione del “volontariato di sviluppo di vita e missione, fondamento dell’azione di Italia Solidale in Italia e nel mondo.

    Anni di esperienza come missionario ed antropologo, anni di missione nei vari continenti, anni di sostegno personale nel profondo a migliaia di persone, un’esperienza contenuta anche nei libri scritti da Padre Angelo, proprio combattere le tante sofferenze che attanagliano le persone (per saperne di più www.italiasolidale.org). Una nuova cultura di vita, basata sul bambino e sull’amore pieno che esso necessita per svilupparsi e vivere, in qualsiasi luogo si trovi.

    Si approfondirà meglio all’incontro dove siete invitati a partecipare e a coinvolgervi personalmente attivando un’adozione a distanza, dando anche a voi la possibilità di amare e ricevere amore attraverso un gesto semplice. Con solo 25 euro al mese entrate a far parte di quella parte migliore dell’Italia che crede nei valori più sani e che non vuole che i bambini muoiano nel corpo e nello spirito.

    Grazie al grande cuore di persone che già lo fanno, la Campania è la seconda regione con il maggior numero di adozioni a distanza con Italia Solidale. Un grande risultato per una Regione dove la violenza pare sia la normalità, ma dove invece, l’amore e la solidarietà sono al primo posto e Valva ne è concretamente partecipe. Non c’è che dire, dal Monte delle Rose non possono che sbocciare belle iniziative!

    Tutti invitati allora, ad amare e a ricevere amore. Sabato 30 ottobre ore 18.30 oratorio S. Tarcisio.

    Per attivare un’adozione a distanza 066877999

    fonte:Comunicato Stampa – Stefano Bovenzi

     


    Articoli PrecedentiGiakarta, tsunami disperde 160 persone
    Articolo SuccessivoComune di Castellabate.Bando di selezione pubblica per la copertura di 1 posto di istruttore amministrativo a tempo indeterminato e part-time al 50%

    Invia una risposta