Cancro all’intestino: rischio ridotto del 25% grazie all’aspirina

    290
    0

     

    Riduce del 24% l`incidenza del tumore all`intestino e del 35% le morti dovute alla patologia: oltre a proteggere dal rischio di ictus e da altre patologie cardiache un`aspirina al giorno sarebbe in grado, secondo i ricercatori della Oxford University, di prevenire le neoplasie all`intestino nelle persone di mezza età. Lo studio, pubblicato su Lancet, ha visto la partecipazione di 14 mila pazienti seguiti per 20 anni. Tra i soggetti sottoposti allo studio, persone sane, ma anche individui con un alto rischio di questa tipologia di cancro per obesità o per familiarità.

    “Ad oggi, per le persone di mezza età in salute quello di assumere l`aspirina può essere un buon consiglio – spiega Peter Rothwell, primo autore dello studio -. L`aspirina genera infatti un piccolo beneficio per le malattie vascolari, già noto, e ora sappiamo che può provocare anche un grande vantaggio per questo tipo di tumore. In futuro, sono sicuro che verrà dimostrata l`efficacia anti-tumorale di questo farmaco anche nei confronti di altri tumori”.

    Anche se l`uso regolare dell`aspirina può avere effetti collaterali – il farmaco abbassa infatti i livelli di coagulazione del sangue – i ricercatori hanno sottolineato, nello studio, che la bassa quantità costituita da una singola compressa al giorno potrebbe generare più benefici che effetti collaterali. Attenzione però, avverte Rothwell: “Chiunque intende assumerla dovrebbe prima consultare il proprio medico di famiglia”.

    fonte: ilsole24ore.com


    Articoli PrecedentiAlbanella. Avviso sospensione fornitura acqua potabile
    Articolo SuccessivoSoia: piccolo legume, grande soddisfazione!

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here