Sabato 18 dicembre 2010, alle ore 17.00 cerimonia di presentazione dell’associazione “Identità Mediterranee”

    170
    0

    Sabato 18 dicembre 2010, alle ore 17.00, nel Castello medievale di Castellabate si terrà la cerimonia di presentazione dell’Associazione “Identità Mediterranee”, nata con lo scopo di preservare  e valorizzare le identità culturali del Mediterraneo e del loro patrimonio, culturale e naturale, materiale  ed immateriale.

    L’Associazione, che ha sede nell’antico Comune di Castellabate, si impegna a promuovere ed a diffondere i valori della diversità culturale e dei suoi diritti, ed a tutelare con essi in ogni sede, anche giudiziaria, la cultura in tutte le sue forme, l’ambiente, i paesaggi culturali, i territori e tutte le espressioni tangibili ed intangibili delle Comunità e dei loro Territori.

    La secolare presenza monastica benedettina ha dato lustro e prestigio a Castellabate,  ai territori limitrofi già in possesso della Badia di Cava dei Tirreni e all’intero Cilento e Vallo di Diano contribuendo a definire quella millenaria identità culturale che l’Associazione vuole far conoscere, promuovere e valorizzare.
    “Per raggiungere quest’importanti obiettivi” afferma il Presidente Carla Maurano “l’Associazione organizzerà manifestazioni, convegni, workshop, seminari, attività d’informazione e formazione, manifestazioni, stabilirà relazioni  e darà vita a progetti, programmi, ecc da sola, con l’Amministrazione di Castellabate e con altre organizzazioni, associazioni, enti pubblici e privati, nazionali ed internazionali,  e si impegnerà a perseguire i suoi scopi attivando tutto ciò  che potrà essere necessario, a livello locale, nazionale ed internazionale.”

    Presidente del Comitato d’onore dell’Associazione è l’illustre Mounir Bouchenachi, già A. Direttore Generale dell’Unesco e attuale direttore generale dell’ICCROM (Associazione intergovernativa per la conservazione del patrimonio materiale ed immateriale cui aderiscono 129 Stati).

    fonte:giornaledelcilento


    Articoli PrecedentiAlbanella, via gli indugi, il Sindaco nomina lo staff
    Articolo SuccessivoUn parchimetro da pagare con i rifiuti, l’idea è di un giovane di Polla

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here