Sci, dramma Grugger sulla Streif:Cade nella “trappola per topi”:è grave / Video

    110
    0

    Dramma a Kitzbuehel, nella unica prova cronometrata di discesa, per la caduta dell’austriaco Hans Grugger in uno dei passaggi più difficili della leggendaria pista Streif, la più famosa e spettacolare del mondo. Grugger è caduto nella Mausefalle, la «trappola per topi», un nome che dice tutto sulla difficoltà di questo passaggio.

    Grugger – 29 anni, 4 vittorie in coppa del mondo ed una sfilza di podi – ha riportato una forte contusione al petto ed un trauma cranico perdendo conoscenza. È stato soccorso in pista per una ventina di minuti senza che rispondesse ai soccorritori. Con prova interrotta, è stato trasferito in elicottero prima al locale ospedale di Kitzbuehel e poi alla Clinica universitaria di Innsbruck. Grugger è stato sottoposto ad un intervento chirurgico d’urgenza alla testa per le lesioni riportate.

    La Mausefalle è un alto e lungo salto al buio, nel senso che chi lo affronta non vede in un primo momento la zona di atterraggio. Ci si arriva poche centinaia di metri dopo la ripidissima partenza, un budello gelato con curva e controcurva. Grugger ha affrontato il salto troppo spostato a sinistra ed in volo ha cercato di correggere la traiettoria senza riuscirci e rovinando a terra. Ha battuto testa e corpo perdendo anche il casco di protezione.

    Dopo circa 3o minuti, la prova è ripresa mentre al traguardo si respirava un’aria di grande ed emozionata tensione. La memoria di molti è corsa alla gara di due anni fa, quando il campione elvetico Daniel Albrecht cadde in zona traguardo, sul grande salto finale. Fu tenuto ad Innsbruck in coma artificiale per tre settimane. Due mesi fa, per ora solo in gigante, è tornato a gareggiare.

    fonte:ilmattino


    Articoli PrecedentiIl cuore si ferma per 70minuti, si risveglia
    Articolo SuccessivoRifiuti, è legge il Decreto Campania.Arresto per l’«abbandono di rifiuti». Dismessa la discarica di Serre
    Dottore in Ingegneria Informatica è l'ideatore ed il creatore del Blog Matinella.it nel 2007...

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here