Albanella: Sesso in cerca di cestini dell’immondizia!

    67
    1

    ©Redazione

    Che non fosse stato più un tabù, ormai lo si era capito da tanto tempo. Oggigiorno la parola sesso è quasi di uso comune e non si arrossisce quanto la si pronuncia o quando qualcuno la pronuncia in presenza di persone “sesibili” (che poi sotto sotto….come si dice, preoccupiamoci del cane che non abbaia!) ma sono diversi giorni che riceviamo delle segnalazioni di continui rinvenimenti di materiale conseguenziale all’atto fisico, all’atto della passione, ai quei secondi…vabbè ci siamo capiti.

    La prima segnalazione è perventuta circa un mesetto fa quanto una mamma, con figlia a seguito, stava per entrare in un negozio di articoli per bambini di Matinella ed a pochi centimetri dall’uscio, foriusciva da un fazzolettino appallottolato, un profilattico. La cosa che sbalordì la signora non è stata il ritrovamento del profilattico ma,  la presenza di li a pochi metri di un cassonetto dell’immondizia! Cercando di giustificare, forzatamente, gli individui che si sono resi protagonisti dell’imbrattamento del marciapiede, possiamo pensare che da un auto in movimento ci fosse stato un tentativo di canestro non riuscito.

    La seconda seganlazione è arrivata qualche settimana fà quando, durante una manifestazione in piazza Martiri del Lavoro, gli stessi rifiuti (tipologia) erano in bella vista innanzi la fontana e proprio sotto uno stand messo lì per la manifestazione. In questo caso, tentare di giustificare è vano perchè nei paraggi non vi sono cestini dell’immondizia per cui la segnalazione finiva con “… si tratta di quancuno/a che non ha rispetto della comunità in cui vive e con cui vive, sporca e se ne frega. Non va bene“.

    L’ultima segnalazione arriva da Albanella capoluogo e per l’esattezza dal parcheggio della sede provvisoria del Comune di Albanella. Anche in questo caso, il ritrovamento era a qualche metro da un cestino dellimmondizia. Il luogo citato è si un parcheggio ed è pure giustificabile (non del tutto!) che di notte si trasformi in un luogo “intimo” ma forse chi lo pratica al calar del sole non pensa che all’indomani è un luogo molto frequentato! Ed allora, che dire, dopo quei secondi di estrema passione, prima di gettare qualcosa dal finestrino dell’auto, abbiate la bontà di attendere qualche minuto in modo tale che, calmati gli spiriti bollenti, si spera possa ritornare un briciolo di raziocinio!

    Ps: le segnalazioni sono corredate di prove fotografiche!


    Articoli PrecedentiCereali integrali per “tenere a bada” la pressione
    Articolo SuccessivoDSE – La tua energia

    Invia una risposta