Ricordando Giovanni Saponara con la borsa di studio della Bcc di Altavilla

    210
    0
    Il compianto Presidente della BCC di Altavilla Silentina Giovanni Saponara

    La Bcc ricorda con una borsa di studio il presidente – fondatore Giovanni Saponara. L’ Edizione 2010, che si terrà il 30 gennaio prossimo presso il Salone Melagrana di Cerrelli – è destinata ai Soci, e ai figli di soci ma, per il secondo anno  consecutivo ci sarà una sezione speciale per gli alunni delle scuole dei comuni in cui è presente una Filiale della Bcc.

    “Si tratta di un’iniziativa che sta divenendo una delle nostre iniziative più caratterizzanti sul versante dell’attenzione all’educazione e allo stimolo alla riflessione per le nuove generazioni – racconta il direttore Giuseppe Sica – Parliamo del Concorso artistico e della Borsa di studio intitolata al compianto Giovanni Saponara destinato ai figli dei nostri Soci e alle Scuole delle realtà in cui sono presenti le nostre filiali.

    Abbiamo così avuto modo di vedere come come l’amore e l’attaccamento alla propria terra e ai Valori ad essa sottesi, sono ben radicati anche nei nostri giovani”. Quest’anno c’è un cambiamento, che spiega il presidente Mario Iuorio: “D’accordo con il Consiglio di Amministrazione della nostra Banca èstato deciso di aumentare l’importo della Borsa di Studio. A questa quarta edizione gli abbiamo voluto dare il valore di un percorso che continua. E così è stato individuato un tema ancora più operativo e che sottolinei l’esperienza del “lavorare insieme”. Ecco quindi il tema che è stato stabilito per quest’anno: “Insieme si può: Cooperare per crescere”.

    Un tema che, tra l’altro, richiama anche direttamente la mission della Banca”. Anche  quest’anno saranno presenti le 3 nuove sezioni dedicate ai ragazzi che frequentano le scuole presenti nelle zone in cui opera la banca. Questa scelta è determinata proprio dalla volontà di essere sempre più presenti sul territorio di pertinenza. Ai ragazzi è chiesto di esprimersi sotto forma di disegno, di opera grafica, di fotografia o di racconto breve con lavori che abbiano un collegamento anche con il territorio di appartenenza.

    Gli elaborati saranno selezionatida un’apposita giuria che provvederà, oltre a proclamare i vincitori delle varie categorie, anche a scegliere i lavori che potranno essere pubblicati sul nostro portale internet  (www.bancadialtavilla.it) o che saranno utilizzati per  pubblicazioni di questa Banca. “Siamo fiduciosi che questa iniziativa possa essere considerata come un contributo positivo allo sviluppo del senso di appartenenza delle giovani generazioni alla propria terra”, conclude il direttore Sica.

    fonte: Unico Settimanale – Oreste Mottola


    Articoli Precedenti«Il pene non è riconoscibile». Assolto dall’accusa di aver diffuso video hard
    Articolo SuccessivoSalerno: Il Consiglio provinciale approva la proposta di istituzione del Principato di Salerno
    Dottore in Ingegneria Informatica è l'ideatore ed il creatore del Blog Matinella.it nel 2007...

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here