Albanella. Minacce di morte ad una negoziante

    63
    0

    «29 la morte arriverá domani». E’ questa la minaccia di morte comparsa sabato mattina sull’anta di una finestra in ferro di un fabbricato che, fino a circa quattro anni fa, veniva utilizzato come attivitá commerciale, situato nel centro urbano di Albanella. La stessa frase è stata scritta anche in altre aree della cittadina della Piana del Sele. La vicenda è all’attenzione dei carabinieri che hanno avviato le indagini allertati da una dei proprietari delle strutture sulle quali è comparsa l’esplicita minaccia di morte. 

    Sul posto si sono portati i carabinieri della caserma di Matinella, dipendenti della compagnia di Agropoli, agli ordini del capitano Raffaele Annicchiarico, per i rilievi e le successive indagini del caso.  «Non ho assolutamente idea del perché di questa scritta – afferma Clara Tancredi – io e i miei familiari non abbiamo mai ricevuto minacce di nessun genere nemmeno quando avevamo il negozio che abbiamo chiuso giá da alcuni anni ormai».  La signora Clara sabato, poco prima di mezzogiorno, si è recata all’ufficio postale e ritornando a casa, ha notato la frase minatoria, scritta con il gessetto presumibilmente nella notte tra venerdì e sabato. 

    Si tratta di una famiglia molto tranquilla che non è mai stata coinvolta in episodi del genere. Una delle ipotesi seguita dagli inquirenti è che si sia trattato di una semplice casualitá considerato che la stessa frase minatoria è stata scritta in diverse zone di Albanella. In totale sono cinque le scritte contenenti lo stesso messaggio nell’ambito del territorio comunale. Il responsabile, che ha lasciato anche una sigla M. L., che potrebbe essere sia il destinatario della minaccia o addirittura le iniziali del suo nome e cognome, potrebbe aver agito a caso. L’obiettivo probabilmente era quello di avere la certezza che il destinatario leggesse la frase essendo stata scritta in più posti. 

    Di fatto, nella tranquilla cittadina di Albanella, è la prima volta che si verifica un episodio simile, con scritte contenenti una minaccia di morte.

    fonte:A.S. – la città


    Articoli PrecedentiAuletta: Pietro Pessolano del PdL è il nuovo sindaco
    Articolo SuccessivoAlbanella. Mercoledì 2 Febbraio 2011 premiazione delle classi vincitrici della gara didattica “Il Tesoro di Capitan Eco”

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here