Albanella. Gemiti da un cassonetto, scatta l’allarme

    123
    0

    Se ne è accorta un’ operatrice scolastica passando vicino al cassonetto della raccorlta degli abiti usati sito in p.zza Martiri del Lavoro a Matinella e con l’esattezza, all’interno del cortile della mensa scolastica.

    Questa mattina alle ore 10:00 circa, una operatrice della mensa scolastica di Matinella, ha udito dei gemiti proveniente dal cassonetto che raccoglie gli abiti usati posto all’interno del cortile della stessa mensa. Immediatamente ha dato l’allarme in quanto subito ha pensato si trattasse di un neonato abbandonato.

    Sul posto sono giunti, tempestivamente, una pattuglia dei carabinieri di Matinella, coordinati dal Comandante Balestrieri, una unità dei vigili del fuoco di Eboli ed un’ambulanza del 118. Il cassonetto, dal quale provenivano i gemiti, è stato subito smontato dai vigili del fuoco per prestare i soccorsi al neonato.

    Tutti intorno al cassonetto, i vigili del fuoco, i carabinieri, pronti i medici del 118 a salvare il neonato ed una piccola folla di curiosi. All’apertura la bella sorpresa, nessun neonato ma bensì una bambola elettronica fonte dei gemiti. Un sospiro di sollievo per tutti, in quanto si era pensato al peggio.

    Tutto è bene quel che finisce bene, quindi, i gemiti della bambola, molto simili  a quelli di un neonato, hanno tratto in inganno l’operatrice e con essa tutti i soccorsi. Da segnalare, la tempestività dei soccorsi, giunti sul posto.


    Articoli PrecedentiParkinson: nelle donne prevenzione con i frutti di bosco
    Articolo SuccessivoPelle: più attraente con prugne e carote

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here