Minore costretta a rapporti di gruppo, nei guai medico e avvocato

    80
    0

    I Carabinieri della Compagnia di Salerno hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 4 persone ritenute responsabili di prostituzione minorile e violenza sessuale di gruppo.

    Sono S.A., 31enne della provincia di Sassari, S.F., 52enne di Eboli, M.A., 52enne di Salerno, e M.V., 51enne della provincia di Salerno. Tutti gli arrestati sono incensurati e tra loro figurano anche un avvocato e un medico.

    Nel corso delle indagini, durate circa un anno e coordinate dalla Procura di Salerno, i militari hanno accertato che il principale indagato, S.A., ha indotto alla prostituzione una ragazza di appena 16 anni della provincia di Salerno, con la quale intratteneva una relazione sentimentale, costringendola con violenza e minaccia a compiere e subire atti sessuali di gruppo con sé stesso e con gli altri arrestati e altre 2 persone (una irreperibile e una indagata a piede libero), dai quali percepiva in cambio denaro.

    Le violenze di gruppo si sono verificate in 5 distinte occasioni, all’interno di altrettante abitazioni collocate nei comuni di Salerno, Battipaglia, Pontecagnano, Montecorvino Pugliano e Cava de’ Tirreni. In due occasioni, il principale indagato e altri due arrestati hanno cagionato lesioni personali gravi alla minore, che tentava di sottrarsi alle violenze sessuali.

    Inoltre, i Carabinieri hanno sottoposto a sequestro numerosi video amatoriali pedopornografici realizzati dal principale indagato (utilizzando la minore e diffusi dallo stesso tramite internet).

    fonte:salernoinprima


    Articoli PrecedentiOlio d’oliva per mettersi al riparo dall’ictus
    Articolo SuccessivoCapaccio. Pirata della strada investe bimbo di 7 anni. E’ grave

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here