Termovalorizzatore a Salerno: Svota decisiva, via libera all’ATI Daneco-Rainone

    79
    0

    Ha un nome il pool di imprese chiamato a costruire il termovalorizzatore di Salerno nell’area di Cupa Siglia. Si tratta dell’Ati (Associazione Temporanea delle Imprese) costituito da Daneco Impianti con Acmar e RCM (Gruppo Rainone).

    La decisione di fornire all’associazione temporanea d’impresa il compito di costruire la mega struttura per lo smaltimento rifiuti è stata presa dall’apposita commissione chiamata a decidere sulle due proposte pervenute in seguito alla pubblicazione del bando per la realizzazione dell’impianto.

    Il bando era stato emesso dalla Provincia di Salerno, ed a far parte della commissione di valutazione erano stati chiamati rappresentanti di Prefettura, Regione, Provincia e Comune.

    L’Ati Daneco Acmar Rcm si è aggiudicata la gara con ben 6 punti di vantaggio, avendo la meglio sull’altra proposta formulata da un pool di imprese comprendenti anche la De Vizia ed il presidente della Salernitana Lombardi (90,815 a 84,070 il punteggio finale, sebbene, per il solo parametro economico, l’offerta di De Vizia fosse più alta).

    Ai vincitori della gara andrà non solo la realizzazione dell’impianto, ma anche la sua gestione per i prossimi 20 anni. Le due contendenti erano rimaste in gara dopo una prima scrematura dalle 6 proposte iniziali. L’importo dell’intero progetto dovrebbe aggirarsi intorno ai 290 milioni di euro.

    Novità sul fronte dei rifiuti anche per il Comune di Salerno: la Ecoambiente Salerno ha concesso ai camion provenienti dalla città la possibilità di conferire allo Stir di Battipaglia 90 tonnellate giornaliere di rifiuti, per i prossimi 5 giorni.

    Tale decisione renderà possibile smaltire larga parte dell’indifferenziato prodotto nel capoluogo in questo periodo. Una vera boccata d’ossigeno, in attesa di soluzione a lunga scadenza.

    Oggi è una data memorabile per la Provincia di Salerno, che ha raggiunto un importante traguardo con la concessione dei lavori per la realizzazione dell’impianto di Termovalorizzazione dei rifiuti”.

    Così commenta il presidente della Provincia di Salerno, On. Edmondo Cirielli, l’aggiudicazione dei lavori per la costruzione del termovalorizzatore della provincia di Salerno. “E’ un risultato storico – continua – poiché per la prima volta è un Ente a dare risposte concrete al territorio con la realizzazione dell’impianto, il secondo in Campania.

    La procedura – aggiunge – si è svolta in tempi rapidi e ha seguito criteri trasparenti di selezione. Un giorno importante – conclude – per la Campania, con il quale diamo un segnale decisivo all’Italia e all’Unione Europea per la programmazione, in maniera autonoma, per un problema ultradecennale come quello dei rifiuti”.

    fonte:salernoinprima


    Articoli PrecedentiAlbanella. Convocato consiglio comunale straordinario
    Articolo SuccessivoConsiglio Comunale: Maggioranza assente, l’Opposizione critica
    Dottore in Ingegneria Informatica è l'ideatore ed il creatore del Blog Matinella.it nel 2007...

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here