Albanella, si blocca pompa della rete idrica, cittadini insorgono

    6

    A seguito della rottura improvvisa della pompa dell’acqua dell’acquedotto comunale, ieri  in tarda serata si è rallentata fino a fermarsi, l’erogazione d’acqua ai cittadini.  Questa mattina, dopo lo svuotamento dei serbatoi si sono manifestati i disagi, infatti decine di albanellesi si sono presentati presso la casa comunale per chiedere spiegazioni bloccando il regolare pubblico servizio. Dagli uffici le informazioni trasmesse erano riguardanti momentaneo blocco della pompa generale ma a queste risposte i cittadini non hanno creduto aizzandosi contro i dipendenti.

    Immediatamente, avvertito il sindaco Giuseppe Capezzuto che in compagnia del vice-sindaco erano già sui serbatoi per verificare i lavori per il ripristino della pompa. Mentre in comune gli animi si scaldavano, veniva messa in giro una notizia palesemente infondata, e che l’ASIS aveva “tagliato” l’acqua al comune, immediatamente smentita dei tecnici e dai documenti contabili del comune.


    L’Ass.re Verlotta, presente in comune, ha tentato invano di calmare i cittadini spiegando che a monte ci fosse un problema tecnico, ricevendo insulti e calunnie per cui, non ha potuto far altro che attendere l’arrivo del primo cittadino.

    Nel frattempo, blocco delle strade, urla ed offese nei confronti del segretario comunale, dell’Ass.re Verlotta e Lanza e dei dirigenti, accusati di non aver provveduto a dare ordini per il ripristino del servizio idrico.  Legittima la rabbia dei cittadini per questo problema improvviso che ha messo in ginocchio tutti gli utenti ma decisamente esagerato il modo espositivo. Per questo motivo, onde evitare il peggio, è sttao richiesto l’intervento delle forze dell’ordine tra cui i vigili ed i carabinieri della caserma comandata dal M.llo Capo M. Belistrieri.

    Intanto mentre alcuni protestavano, altri erano occupati ad immortalare il tutto con riprese video da telefonini come fosse uno show, un momento di gloria da consegnare ai posteri! Non è la prima volta che si blocca la pompa del servizio idrico, anzi in alcuni casi l’interruzione si è protratta per diversi giorni, per cui tanta rabbia  e tando astio è del tutto difficile da spiegare poichè l’intera popolazione di albanella era priva di acqua e non solo quella del capoluogo!

    Potrebbero essere stati fomentati? Da chi? Utilizzando la buona fede  e l’esasperazione dei cittadini, qualcuno li ha spinti a tanta veemenza? Questa è la domanda che si sono posti i presenti.

    All’arrivo del sindaco, lo stesso, ha fatto entrare tutti i cittadini nella sua stanza per spiegare lo stato del servizio interrotto. Il sindaco, inoltre, dopo aver calmato i cittadini ha comunicato di aver allertato la protezione civile ed i vigili del fuoco per mettere a disposizione un autocisterna per uso igienico sanitario (non alimentare) presso il comando dei vigili, in attesa di ripristinare l’erogazione dell’acqua, salvo imprevisti, previsto in serata.

    Views: 2


    Invia una risposta