Sassano. Strage davanti ad un bar. Investiti da un’auto, 4 morti

    0

    Strage a Sassano in provincia di Salerno dove quattro giovani sono morti e diversi altri feriti, uno è in fin di vita. Il terribile incidente si è verificato intorno alle 17 di oggi pomeriggio, quando il conducente di un’auto di grossa cilindrata, una Bmw, ha perso il controllo.

    Alcol test positivo. Gianni Paciello, il conducente della Bmw è risultato positivo al test alcolemico. Lo ha detto il Procuratore Capo di Lagonegro Michelangelo Russo. Paciello è stato arrestato. Secondo quanto si è appreso avrebbe fatto registrare al test alcolemico un tasso di alcol tre volte maggiore del consentito. Il 22 enne, che ha riportato la sospetta frattura del femore, è piantonato dai carabinieri.

    Morto il fratello del conducente. Una delle quattro vittime dell’ incidente è il fratello di 15 anni del conducente della «Bmw» che ha investito i ragazzi seduti ad un tavolino del bar. Insieme a Luigi Paciello, fratello del conducente della Bmw, è morto anche il quattordicenne Daniele Paciello, solo omonimo e non parente dei primi due.

    Il conducente. Giovane è anche l’uomo che ha travolto i 4 ragazzi, Gianni Paciello, 22 anni, gestisce in società un altro bar nella zona di Sassano. Ama la velocità ed era rimasto coinvolto in un incidente nel quale, un paio di anni fa, morì un giovane. Il 22enne era a bordo dell’auto che investì il giovane, ma non era alla guida. All’ospedale di Polla (Salerno), dove è ricoverato, Gianni Paciello sarà sottoposto agli esami tossicologici. Nell’incidente avrebbe riportato – secondo le prime notizie – la frattura del femore.

    Lo schianto. La vettura si è letteralmente schiantata sulla piccola folla di avventori del bar nella piazza della frazione Silla di Sassano. Una carambola impazzita, un esito tragico. I quattro morti sono tutti giovanissimi, e tra le vittime ci sono i figli del proprietario del bar. Sul posto si sono precipitati carabinieri e mezzi di soccorso. Numerosi i feriti – uno dei quali è in gravi condizioni – trasportati all’ospedale di Polla.

    Le vittime. Sono morti nell’impatto i due figli del titolare del locale Nicola e Giovanni Femminella, di 22 e 16 anni, e due loro amici: il fratello del conducente della «Bmw», Luigi Paciello, 15 anni, ed un omonimo, non parente, Daniele Paciello, di 14 anni. Solo Nicola Femminella era ancora vivo all’arrivo dei soccorsi, ma è morto durante il trasporto in ospedale. Il titolare del bar, Cono Femminella, che era nel locale al momento dell’ incidente ha visto i figli morenti ed è stato colto da malore. All’interno diversi giovani stavano assistendo alle partite in tv. Tre delle vittime sono morte immediatamente, la quarta durante il trasposto in ospedale.

    La dinamica. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri della compagnia di Sala Consilina, diretta dal capitano Emanuele Corda, la BMW guidata da Giovanni Paciello, di Sassano, ha impattato contro una rotatoria, posta alla fine di un rettilineo imboccato a forte velocità, ed è rimbalzata contro la vetrina del bar «New Club 2000».

    Lo choc. L’ impatto è stato attutito parzialmente da un marciapiede, ma l’auto è finita su un tavolino posto davanti ad una vetrina, al quale erano seduti quattro giovani. A Silla, frazione di Sassano (Salerno) è giunto il Procuratore capo di Lagonegro, Michelangelo Russo, mentre i carabinieri stanno effettuando i rilievi. Alcune centinaia di persone, provenienti dai centri del Vallo di Diano sono affluite a Silla dopo aver appreso del gravissimo incidente.

    fonte: Il Mattino

    Hits: 36


    Articoli PrecedentiMatinella. Grande attesa per “I Sosia – Dilettanti allo sbaraglio”. Diretta su Matinella.it
    Articolo SuccessivoCapaccio. Incidente a Ponte Barizzo, 5 feriti, tre di Albanella