Albanella. Condannato a 3 anni e 6 mesi per atti sessuali su minori

    0

    La vicenda si riferisce ad episodi accaduti nell’anno 2013 ed inizi 2014 quando il giovane matinellese F.P. 21enne, insieme alla fidanzata furono arrestati dai carabinieri della locale caserma comandata dal m.llo Mazzeo con l’accusa di violenza sessuale su minori per il giovane e di favoreggiamento per la fidanzata.

    Le indagini scattarono dopo la segnalazione/denuncia della mamma di una delle vittime che notò nel figlio un comportamento anomalo e decise di visionare le conversazioni su facebook che lo stesso intratteneva con i suoi amici. Infatti, secondo l’accusa la giovane coppia adescava minori su Facebook per indurli ad avere rapporti sessuali con il giovane o di toccarli nelle parti intime.

    La sentenza di primo grado del processo con rito abbreviato è stata emessa nel pomeriggio di oggi dal giudice del Tribunale di Salerno, Sergio De Luca: il 21enne matinellese è stato ritenuto colpevole di aver commesso atti sessuali con minorenni mentre è stato assolto per il reato più pesante di cui era accusato, ovvero quello di violenza sessuale, per il quale rischiava fino a 10 anni di reclusione.

    Il gup si è riservato 45 giorni di tempo per motivare la sentenza d’altro canto l’avv. Fabio Lanza, che ha assistito il ragazzo, per proporre ridorso dovrà attendere di valutare quanto sarà deciso dal gup. Per il momento il giovane resterà agli arresti domiciliari.

    Durante l’interrogatorio di garanzia tenutosi nella casa circondariale di Fuorni, il 22enne albanellese, in lacrime davanti al sostituto procuratore Penna, supplicò aiuto agli inquirenti: il ragazzo rivelò di aver subito, all’età di 12 anni, continue e dolorose violenze da parte di un uomo di Matinella, poi deceduto.

    Hits: 38


    Articoli PrecedentiCapaccio.Da domenica 7 dicembre prendono il via i mercatini a Capaccio Scalo
    Articolo SuccessivoCampania. Dalla Regione 450mila euro per gli asili nido dei Piani di Zona S7. 120mila per Albanella