Capaccio. Gli studenti in corteo per dire NO alla centrale a Biomassa

    0

    Un corteo che si snoda dall’istututo superiore Piranesi di Capaccio diretto verso il centro cittadino, così questa mattina gli studenti del liceo Scientifico omonimo hanno organizzato la loro protesta contro la realizzazione dell’impianto a biomassa in località Sabatella.

    Centinaia i parteciepanti che hanno preso parte al corteo; oltre agli studenti dell’istituto di Capaccio, hanno aderito anche gli studenti degli istituti superiori di Agropoli, gli studenti dell’istituto Alberghiero di Gromola ed il Comitato “Sorvella Sabatella”.

    Presenti anche le autorità politiche locali, in prima fila il vice sindaco di Capaccio Nicola Ragni e gran parte dell’amministrazione, il sindaco di Agropoli, Franco Alfieri ed il sindaco di Giungano Francesco Palumbo oltre alle decine di persone che si sono unite spontaneamente per sostenere la protesta che da diversi mesi sta lasciando, i capaccesi e tutti i cittadini dei comuni limitrofi, con il fiato sospeso.

    Una vicenda che sembrava fosse orami chiusa dopo che il progetto di realizzazione proposto dalla Biocogein fù respinto dal Consiglio Comunale di Capaccio e della regione Campania ma ritornato alla ribalta dopo che l’azienda stessa ha proposto una variante al progetto iniziale.

    E’ previsto per questa sera lo spegnimento di tutte le luci dei comuni di Albanella e Capaccio in segno di protesta e l’accensione di un fascio luminoso verticale proprio nel punto dove dovrebbe nascere questo scempio.

    Grande attesa per il giorno 16 febbraio quando la Regione Campani si riunirà per decretare il via libera alla costruzione o il rigetto definitivo della pratica.

    Hits: 2


    Articoli PrecedentiCapaccio. Furti nella notte, portati via infissi da un’abitazione
    Articolo SuccessivoAlla Bit di Milano il Sindaco di Capaccio Voza incontra il Ministro Franceschini