Albanella. Stabili le condizioni di Alessandro Cammarano, respira da solo

    214
    0

    Ancora non è sciolta la prognosi per cui i medici non si espongono con i familiari che comunicano lo stato di Alessandro Cammarano una volta al giorno.

    Un’attesa che, però, lascia sperare ad un miglioramento, infatti dopo l’intervento condotta dall’equipe chirurgica dell’Ospedale Cardarelli di Napoli, operazione riuscita bene asportando un pezzo di fegato, Alessandro dall’interno della terapia intensiva è stato stubato e respira autonomamente.

    Alessandro Cammarano era stato vittima di un incidente durante  delle operazioni di trinciatura in un terreno di sua proprietà urtando violentemente contro un ramo di ulivo provocandogli una violenta compressione all’addome.

    Soccorso da un vicino e condotto presso l’Ospedale di Roccadaspide, qui il primo intervento salva-vita in quanto operato con urgenza (dai medici Taddeo, Di Pace e Di Fiore e dagli anestesisti dr Lombardozzi e Mucciolo e dal personale infermieristico di sala operatoria) per tamponare la copiosa emorragia in atto, dovuta alla lesione dell’organo epatico.

    L’intera comunità di Albanella si stringe intorno alla famiglia nella preghiera di una rapida ripresa di Alessandro, giovane professionista ben voluto e stimato da tutti.


    Articoli PrecedentiPersano. Cimelio di un reduce della II guerra mondiale consegnato al nipote
    Articolo SuccessivoRoccadaspide. L’importanza dell’Ospedale dopo l’ennesimo intervento salva-vita