Home Attualità Zurigo. Ancora un successo per lo chef albanellese Ivan Capo

Zurigo. Ancora un successo per lo chef albanellese Ivan Capo

373
0

Ivan Capo, albanellese di origine oggi è uno chef emergente che si sta facendo spazio tra i big della Svizzera.

Dopo il successo di un altro concorso nel 2020,(leggi qui) quest’anno è stato selezionato tra decine e decine di chef affermati per concorrere la famoso concorso svizzero “Marmite Yougster” ottenendo un importante riconoscimento e piazzandosi sul podio al terzo posto.

Cresciuto a fianco di chef importanti come Heiko Nieder, Giuseppe Stanzione, Matteo Sangiovanni ed ex membro del Team costa del Cilento , Ivan Capo continua a crescere.

La stampa svizzera dice di Ivan sul piatto realizzato nel concorso:

Nelle abili mani di Ivan Capo, anche cose apparentemente quotidiane come un arancino diventano una deliziosa esperienza culinaria.

Quando lavorava per il progetto Uqonic Chefs di Gate Group, Ivan Capo era molto vicino alle grandi star della scena, e lui e il suo team hanno ricreato i piatti di Andreas Caminada, Sergio Herman e la slovena Ana Roš.

Il suo cuore batte particolarmente per la cucina italiana. Ciò si riflette anche nella sua partecipazione al concorso per il Marmite Yungster. Gli arancini – uno su un totale di dieci componenti della proposta in concorso del 27enne sous chef di Gate Group – sono un esempio di come la fantasia sia importante per la riuscita di un piatto tanto quanto la tecnica.

Per i suoi Arancini ha utilizzato non solo i soliti ingredienti come riso Carnaroli, vino bianco, scalogno, uova e pangrattato, ma anche gamberi rossi tritati, una bisque forte fatta con i gusci dei crostacei, capperi di Pantelleria e un po’ di scorza di limone per un calcio fresco.

Questo successo, importante nel panorama gastronomico svizzero, però, è costato un pezzo di cuore del nostro giovane talento, infatti, il giorno in cui Ivan è stato selezionato per concorrere, il nonno materno Vito Pellegrino volava in cielo.

Nonno Vito è stato il primo fan di Ivan che lo ha spinto a fare sempre di più ed era orgoglioso mostrare agli amici che lo andavano a trovare a casa, gli articoli di giornale che raccontavano del nipote Ivan (ma anche degli altri due Stefano e David). Chissà se proprio Nonno Vito ci ha messo “una mano” per far selezionare Ivan per questo concorso.

A lui, nonno Vito, sicuramente avrà pensato Ivan quando sarà stato premiato… ad majora!


Articoli PrecedentiAltavilla Silentina. Allagamenti alla frazione Borgo Carillia, chiuso ponte
Articolo SuccessivoAlbanella. Online la modulistica per il rimborso “acquisto libri scolastici 2022/2023”