Home Ambiente Albanella. L’Ass.ne RÁRECA riapre le porte del Museo Hangar

Albanella. L’Ass.ne RÁRECA riapre le porte del Museo Hangar

0

Presso il Museo Hangar di Albanella, in provincia di Salerno, il 16 e il 17 dicembre saranno ufficialmente presentate ‘Erratica 2023’ e ‘Il Giardino dei Frutti.
Le due iniziative, che avranno come medium l’arte ed alcune sue declinazioni, saranno
realizzate dall’Associazione Ràreca nell’ambito del progetto Erratica 2023, CoAbitazioni all’Hangar di Albanella, sostenuto da Creative Living Lab – Edizione 5, promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, sotto li patrocinio del Comune di Albanella, ni collaborazione con Focare e le associazioni culturali Coollettivo e Traara.
Il Museo Hangar, nato nel 2008 come contenitore di stimoli, attrattore culturale e turistico, ma da subito lasciato all’inutilizzo, nel 2023 grazie alla volontà dell’attuale amministrazione comunale diviene pilastro portante dell’Associazione Rareca, che oltre a restituire dignità architettonica all’intera struttura, la riporta alla funzione sociale e formativa per cui era stata creata, ovvero luogo di sperimentazione e di ricerca.

Il 16 dicembre Erratica 2023, è lieta di invitare l’intera comunità ad una kermesse di eventi e attività, musica, performance, proiezioni, laboratori, che ni sinergia daranno vita ad un panorama artistico nazionale e internazionale.

Ore 10:00 / 13:00, DJ Davide Voza, artista poliedrico e multidisciplinare, che spazia dalla videoarte ala performance fino all’animazione3D, con una selezione di World Music 60 min +soul/funk’;

Ore 11:00, presentazione progetto Erratica Coabitazioni all’Hangar, con gli interventi del sindaco di Albanella, Renato Iosca, e della presidente dell’Associazione Rareca, Elena Paola Dragonetti;

Ore 12:30, introduzione del progetto Giardino dei Frutti, che ha come focus al rigenerazione dell’area verde del museo, a cura di Alessandro Cipolletta;

Ore 13:00 / 15:00, esibizione di Bett-X con una selezione di Reggae Electro/DUB’ e pranzo collettivo;

Ore 14:30, presentazione e proiezione del documentario FOCARE, a seguire la disamina di Antonio Pipolo sul progetto interdisciplinare, svolto nella comunità di Vila Littorio con l’intento di preservare al tradizione dei falo della Vigilia di Natale, una riflessione sul rito del fuoco e la sperimentazione di nuove forme di produzione artistica fuori dai contesti istituzionali;

Ore 15:00 / 16:30, Live Jazz Quintet con Daniele Brenca al basso/contrabbasso, Matthew Swindells alla batteria, Ivano Leva al piano, Francesco Desiato ai flauti e Antonio Della Polla al vibrafono. L’autore, Daniele Brenca, offrirà al pubblico una fusione sonora di ampio respiro, elementi afroamericani e melodie mediterranee;

Ore 16:30/ 17:30, Daniele Brenca e DJ Salvatore Stallone 6L6 con ‘Funk house’;

Ore 17:30 / 18:30, nei locali dell’Hangar, Electronic Music di DJ Pio e Live Paint Performance’ di Fabio Colasante, autore di tele dalle grandi dimensioni ed eccelso conoscitore della tecnica della gouache;

Ore 18:30 / 21:00, DJ Buuba con proiezioni e laser lights del collettivo Rareca Vision, i cui componenti Francesco Capo, Giovanni Croce, Davide Voza, Antonio Pipolo, mediante esplorazioni visive rendono omaggio all’ulivo, che, oltre ad essere da millenni simbolo di pace, in questa circostanza diventa strumento attivo di positività per il presente.

Il 17 dicembre prenderà corpo il progetto Il Giardino dei Frutti, l’alternanza di momenti teorici ad azioni pratiche, con la messa a dimora di giovani alberi e piante di supporto. L’iniziativa prevederà una serie di interventi, Alessandro Cipolletta di RUDE Rural Design, parlerà sull’importanza dell’aumento della biodiversità ambientale e sociale; Giovanni Croce racconterà del Creative Living Lab e della gestione del Museo dal basso; Rosario Palladino del GPS-Gruppo Permacultori Salerno affronterà temi quali le successioni naturali e i sistemi agroforestali; Domenico Martiniano del MIMAEB Cura e Gestione degli Alberi esporrà l’importanza degli alberi, dei servizi ecosistemici e degli aspetti animici.
L’Associazione Ràreca, fondata nel 2021 da Daniele Brenca, Elena Paola Dragonetti e Giovanni Croce, ha come obiettivo lo sviluppo di progetti multidisciplinari e intergenerazionali nel Cilento, attraverso il coinvolgimento di professionisti locali,
nazionali e internazionali. L’iniziativa/progetto Erratica, giunta alla sua III edizione, mira a portare avanti una residenzialità artistica diffusa nei comuni cilentani di Capaccio Paestum, Felito, Albanella ,e all’insegna di un dialogo no limits, sviluppare progetti di Arte Partecipata tra i territori.

appuntamento nei due giorni all’insegna dell’arte, 16-17 dicembre, presso li Museo Hangar, via Santa Sofia, Albanella (Salerno), saranno ad ingresso gratuito.

Hits: 220


Articoli PrecedentiMatinella. Via Monteverde, residenti ostaggi del “parcheggio selvaggio”
Articolo SuccessivoAlbanella. Ritorna la II edizione del Presepe Vivente a cura dell’Oratorio di ALBANELLA