Cappuccino al benzodiazepine!

    176
    0

    cappUn’anziana di sessant’anni è stata denunciata per lesioni dolose aggravate dopo aver offerto 4 cappuccini avvelenati alle commesse di un supermercato di Caramagna Piemontese, in provincia di Cuneo. La donna aveva versato del benzodiazepine nelle bevande calde offerte alle ragazze, tra i 21 e i 25 anni, che dopo aver bevuto si sono subito sentite male. Al momento è oscuro il motivo del gesto. Le commesse se la caveranno con pochi giorni di prognosi.Le giovani non hanno saputo dire di no al gesto così gentile dell’anziana signora, una cliente del negozio conosciuta dalle ragazze. In pochi minuti i primi sintomi e la corsa al pronto soccorso dell’ospedale di Savigliano, dove è stato loro diagnosticato un “avvelenamento da benzodiazepine”. Le indagini dei carabinieri hanno permesso di collegare l’assunzione del veleno ai cappuccini offerti poco prima dalla donna che è stata identificata e denunciata a piede libero.
    Nella sua abitazione sono stati trovati e messi sotto sequestro alcuni flaconi di farmaci contenenti la sostanza. Il capitano Marco Campaldini, comandante della Compagnia di Savigliano, si limita a riferire che saranno svolti ulteriori accertamenti e che non risultano esserci motivi di risentimento fra la persona indagata e le vittime.


    Articoli PrecedentiL'AlbaCalcio torna la successo
    Articolo SuccessivoSpeciale offerte di lavoro

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here