PD, Le due velocità

    48
    0

    di Gerardo Picilli.

    ImageDa un lato il candidato alla Presidenza della Regione Campania, dall’altro i candidati al consiglio: una netta differenza nell’approccio alla campagna elettorale. Da solo, per una chiara scelta strategica e per evitare di inquinare sotto il profilo politico la sua campagna elettorale, VINCENZO DE LUCA, candidato alla carica di Governatore della Regione Campania, proprio da solo, sta affrontando questa difficile e complicata campagna elettorale. A Roma, nel corso della presentazione ufficiale delle 10 candidature del centro sinistra nelle Regioni chiamate al voto il prossimo 28 e 29 marzo, il sindaco di Salerno ha fatto il pieno di applausi, ex aequo con Nichi Vendola. Da solo, perché anche dinanzi alla disponibilità dei vertici del PD (a cominciare da Bersani) di affiancarlo nei suoi tour elettorali, DE LUCA ha scelto di mantenere fuori la “politica” dei partiti dalla sua campagna elettorale.
    I CANDIDATI, IL TERRITORIO – C’è, però, una doppia velocità in questa campagna elettorale per le elezioni regionali: da un lato c’è il candidato che viaggia, incontra, parla con la gente, dall’altro lato l’entusiasmo intorno ai candidati al consiglio regionale che non decolla. A cominciare da quella del Partito Democratico che, nell’ambito della coalizione del centro sinistra, deve essere l’ammiraglia. Offuscati, probabilmente, dalla grande capacità comunicativa di DE LUCA, i candidati del PD paiono quasi bloccati nell’approccio con l’elettorato. Poi, alcuni aspetti che non convincono: ad esempio, nell’AGRO, chi sono i nomi sui quali puntare per fare da argine all’avanzata del PDL ? E nella zona della VALLE DELL’IRNO? E nel CILENTO suscita ancora fascino elettorale il vice presidente della Giunta Regionale ?
    UN CAMBIO DI MARCIA – Con la presentazione ufficiale delle liste, nell’umore degli elettori, cominceranno ad avere un ruolo anche i singoli aspiranti consiglieri regionali. Fino ad ora pochi si sono mossi con efficacia sul territorio, forse anche per il timore di pestare i piedi ad altri o per la paura di non essere candidati. Una circostanza che, in questo momento, facendo un media dei risultati di tutti i sondaggi in circolazione vede VINCENZO DE LUCA avanti di almeno 5 punti percentuali rispetto ai partiti della sua coalizione. Per rendere viva la partita c’è bisogno di un cambio di marcia.

    Nel frattempo il leader dell’IDV (Antonio Di Pietro), che appoggerà De Luca, presenta la sua “best list” di candidati. Sarà perché non ha avuto il problema della “questione morale”, sarà anche perché c’era bisogno di dare un segnale forte di rinnovamento (anche nei tempi). 

    ECCO I NOMI – Ovviamente l’elenco, così come previsto dalla legge, non è stato ancora depositato, anche se tutto avverrà nella mattinata di venerdì presso la Cancelleria della Corte di Appello del Tribunale di Salerno. I nomi sono, però, già pronti ed ecco l’elenco completo degli 11 aspiranti al consiglio regionale che, in Provincia di Salerno, correranno sotto il simbolo dell’Italia dei Valori:
    1)    DARIO BARBIROTTI
    2)    VALENTINA BOTTA
    3)    DOMENICO CASSANO
    4)    FILOMENA FALLO
    5)    CARLO GUADAGNO
    6)    MARIA MARSICANO
    7)    DONATELLA MARTUSCELLI
    8)    FRANCESCO MANSI
    9)    FAUSTO MORRONE
    10)    LUIGI MORENA
    11)    MICHELE RAVIOTTA


    Articoli PrecedentiSpeciale Regionali. Lista PDL, vince Cirielli.
    Articolo SuccessivoAttività motoria per la 3° e 4° età gratis!

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here