Albanella saluta Ezio Grippa

    105
    0

    di Gerardo Picilli.

     Albanella. E’ partita martedì per la Sicilia la salma di Ezio Grippa, il quarantaquattrenne di Albanella deceduto sabato in un incidente con il trattore. I familiari, nonostante l’appuntato capo della Guardia di finanza fosse originario di Albanella, dove vivono il fratello Pasquale e la madre Concetta, hanno deciso di tumularlo a Sant’Agata Militello, dove risiedeva con la moglie Assunta e i due figli piccoli. Domenica alle 17 si sono svolti i funerali nel santuario di Santa Sofia, celebrati da padre Antonio Russo. Poi la salma è stata trasportata al cimitero da dove martedi è partita per raggiungere la Sicilia, dove la vittima viveva da quindici anni. L’incidente è avvenuto in un uliveto in localitá Sigliaturi. Grippa venerdì aveva raggiunto, insieme alla moglie e i due figli il paese di origine. Era la prima Pasqua, da quando si era sposato, che avrebbe trascorso ad Albanella, dove tornava sempre in occasione delle vacanze estive. Amava molto la campagna e così aveva deciso di recarsi nel fondo in via Sigliaturi per caricare della legna. Il trattore, a causa dell’erba bagnata e del fondo scosceso, ha perso aderenza con il terreno e in pochi istanti si è ribaltato. Il finanziere non ha fatto in tempo a saltare ed è stato schiacciato. Inutile ogni soccorso, Grippa è morto in pochi minuti.

    fonte: lacittà A.S.


    Articoli PrecedentiGiovanni Marino, non ce la fà. Donati gli organi.
    Articolo SuccessivoL’ospedale di Roccadaspide compie dieci anni

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here