Campania: Sabato 15 maggio musei aperti anche di notte

    29
    0

    di Gerardo Picilli

    Sono trentacinque i siti che in Campania aderiscono a “La Notte dei Musei” del 15 maggio, con apertura straordinaria gratuita dalle 20.00 alle 2.00 del mattino.

    L’iniziativa si inserisce in un percorso di consolidata collaborazione tra il MiBAC – Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale e la Regione Campania, area generale di coordinamento Turismo e Beni Culturali, per le attività di valorizzazione e promozione del patrimonio culturale anche attraverso Campania Artecard.

    Un coordinamento tra la Direzione Valorizzazione del MiBAC, e la Regione Campania, altresì sperimentato con successo in occasione della XII settimana della Cultura, da replicare sull’intero territorio nazionale.

    Dagli Scavi di Pompei al Castello di Baia, dalla Certosa di Padula alle Grotte di Pertosa. Fitto il calendario di eventi tra i quali “Invito a Palazzo” Reale di Napoli, la mostra del fumetto Comicon a Villa Pignatelli e le visite notturne delle aree archeologiche di Ercolano e Pompei.

    In dettaglio, questi i siti aperti:

    Napoli città: Museo Archeologico Nazionale, Museo di san Martino e Certosa, Museo nazionale della ceramica Duca di Martina, Museo di Capodimonte, Museo ‘Diego Aragona Pignatelli Cortes’, Palazzo Reale, Castel Sant’Elmo, Museo Madre (fino alle 24.00).

    Napoli Provincia: Museo Archeologico dei Campi Flegrei-Castello di Baia a Bacoli; Nola, Museo Storico Archeologico, Scavi Pompei, Ercolano, Oplontis, Antiquarium Boscoreale.

    Avellino e provincia: Ex carcere Borbonico, Antiquarium di Ariano Irpino,Area Archeologica dell’anfiteatro e delle tombe monumentali e Antiquarium di Avella, Parco Archeologico di Eclanum a Mirabella Eclano;

    Benevento e provincia: Convento San Felice, Museo Archeologico nazionale del Sannio Caudino a Montesarchio, Museo di San Salvatore Telesino.

    Caserta e provincia: Palazzo Reale e Reggia Caserta ,Museo Archeologico dell’antica Allifae ad Alife, Museo archeologico dell’antica Calatia a Maddaloni, Museo Archeologico di santa Maria Capua Vetere, Museo Archeologico dell’agro Atellano di Succivio, Museo Arcehologico-edificio monumentale -Il loggione di Teano

    Salerno e provincia: Museo Diocesano, Grotte di Pertosa, Museo Nazionale dell’Agro Picentino a Pontecagnano Faiano, Musei di Buccino,Museo archeologico nazionale di Paestum a Capaccio, Museo Archeologico di Eboli e della media valle del Sele; Certosa san Lorenzo a Padula.


    Articoli PrecedentiBrunetta premia la Provincia di Salerno
    Articolo SuccessivoCapaccio. Si ribalta trattore, muore imprenditore agricolo

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here