Matinella: Cispers…che emozione!

    183
    0

    di Gerardo Picilli.

    CispersMatinella. Evento annunciato ed atteso da tutti, l’evento rumoroso, l’evento che probabilmente sarà destinato ad essere l’evento estivo 2010 ad Albanella. Non è stato il classico e caratteristico evento estivo a cui siamo abituati dove ci ritroviamo tutti uniti davani ad un appetitoso piatto di pasta nostrano o ad una pizza paesana, questa volta al posto di tanto ben di dio c’erano i motori ed i Cispers! Il motoraduno dei Cispers è stato un successo inatteso, strepritoso a cui hanno preso parte anche donne e bambini, si, perchè quando immaginiamo un raduno di bikers non pensiamo di vedere bambini che scorazzano e si divertono tra una moto ed un’altra.

    Famiglie intere hanno animato e popolato Piazza Martiri del Lavoro dove le 200 moto presenti hanno stupito anche gli organizzatori, «Non ci aspettavamo tanta gente – ci confida Antonio Pellegrino membro del direttivo dei Cispers». Ce n’erano per tutti i gusti, dalle custom alle naked, dalle superbike alle moto da passeggio e per arrivare fino alle storiche. Sotto il sole cocente ed il caldo i luccichii delle cromature hanno fatto che in questa giornata a brillare fossero proprio e solo le moto.

    motoincontro-cispers-11La giornata è iniziata alle ore 8.30, il rombo delle marmitte ha fatto da sveglia a tutti invitandoli in piazza; ad una ad una le moto hanno popolato la piazza, ne abbiamo contate oltre 200 (tra quelli giunti per l’occasione e quelle dei Cispers), il presidente dei Cispers, Claudio D’Angelo,  è stata la voce che ha accompagnato tutti i partecipanti in un full-immertion motociclettistico descrivendo in ogni attimo, tutto quello che accadeva in piazza al ritmo di musica mixata da Vincenzo Russo.  Le cispersine hanno distribuito gadget e tinto di rosa questa giornata; ! I centauri, tra cui anche due donne, provenienti da tutta la privincia (il  membro del direttivo dei Cispers, Antonio Picilli è giunto da Treviso per non perdersi questa giornata!) si sono dimostrati, da subito, gentili e non hanno negato a nessuno, di sedersi sui loro “cavalli” (probabilmente la moto più potente, presente oggi, ne aveva 190).

    La partenza per il tour albanellese è stata ritardata della grande folla e dai tanti partecipanti che alle 10.45 ancora entravano nel circo Cispers. Finalmente la carovana è partita e scortata delle forze dell’ordine ha potuto animare tutto pom-motoincontro-cispers-13il territorio albanellese. Guidati da una Volkswagen Maggiolone cabrio, sono giunti ad Albanella dove hanno potuto gustare un buon gelato artigianale, breve tour albanellese, passaggio davanti al Santuario di Santa Sofia per poi proseguire per raggiungere il Parco Eolico di Matinella.

    Scenario incantevole, le colline popolate di bikers ed il rombo tuonate dei terminali è stato percepito fino al centro del paese. Dopo una sosta presso il luogo di preghiera di Padre Pio ed ammirare il panorama, la carovana si è mossa compatta in direzione Borgo San Cesareo (degustazione dei bocconcini di bufala locale) per poi ritornare in Piazza Martiri per l’aperitivo.

    Dopo la pausa pranzo, è arrivato il momento delle premiazioni. Premiata la moto “più rumorosa” (dal rombo più assordante!), tra le 200, la più chiassosa è stata una R1; premiata anche la moto più vecchia (una Guzzi del 1943), il baiker più anziano (Alberto Vernieri), la moto che ha percorso più chilomentri (la BMW di Domenico Cammarano personalizzata dalla firma di Alfonso Mangone di Altavilla) motoincontro-cispers-14e la custom più originale (logicamente in questa categoria The Queen del team OM Techno ha sbaragliato tutti!).

    Da segnalare anche il premio per il biker più giovane Andrea Leonessa a soli 4 anni, lo staff dei Cispers non si è fatto mancare nulla! Conclusi i cerimoniali delle premiazioni e dei ringraziamenti, la blues band dei “Juke Boys Blues” hanno fatto scatenare i presenti intonanto inedite canzoni blues. Concluso lo spettacolo sonoro lo staff dei Cispers ha ringraziato i maestri della superlativa tecnica di pittura, “body paint” (Ravanda Francesco e socio), presenti all’evento i quali per l’occasione avevano impreziosito i corpi semi-nudi di una modella ed un modello.

    Giornata conclusa? No, lo show del Motoclub Trial Cava ha fatto rabbrividire tutti. I funamboli del trial hanno esibito tutto il loro repertorio, son saliti su una piramide alta circa 5 metri, su auto e su ostacoli di legno e ferro preparati per l’occasione.

    pom-motoincontro-cispers-20Tra i giovani atleti, anche il Campione Italiano Centro-Sud di Trial, Mario Di Donato. Bhè la giornata si è conclusa nel migliore dei modi bagno di spumante tra i Cispers e piatto tipico (gnocchi al pomodoro, tutto artigianale)  sia ai partecipanti che al pubblico presente.

    Un’emozionante giornata all’insegna delle due ruote, primo motoincontro dei Cispers, primo motoincontro a Matinella…Grazie Cispers!

     

    [nggallery id=8]


    Articoli PrecedentiCapaccio.Ex dipendente Helenia s'incatena al comune
    Articolo SuccessivoDanzarte II, la pioggia rallenta ma non frena lo show!

    Invia una risposta