Capaccio. Riconfermati i bagnini per le spiagge libere

    72
    0

    Gerardo Picilli

    bagninoAnche quest’anno, i 13 km della splendida costa di Paestum saranno presidiati dai bagnini della Medservice, cooperativa assegnataria della gara che prevede lo svolgimento dei servizi di sorveglianza e salvataggio in mare nel periodo estivo. La Medservice, presieduta da Carmen Mottola, si occuperà in particolare delle spiagge libere. Otto le postazioni fisse dislocate lungo la costa, con bagnini provvisti di regolare brevetto e relative attrezzature, tutti già operativi. Le torrette saranno posizionate nelle località Linora, Torre di Mare, tra Torre di Mare ed il lido Calypso, in prossimità del lido militare in località Cinzia e nelle vicinanze del Fiumarello.

    La novità di quest’anno è l’utilizzo di un nuovo mezzo di soccorso in mare: si tratta di un’idroambulanza con a bordo un infermiere professionale, dotata di bombole di ossigeno e di un defibrillatore. Resterà ancorata nel porto di Agropoli per raggiungere in pochi minuti, in caso di emergenza, il litorale pestano. In dotazione c’è anche un acquascooter con lettino automatico che, all’occorrenza, si apre per l’ancoraggio di una decina di persone.

    Il servizio, che comporta al Comune di Capaccio Paestum una spesa di circa 30mila euro, sarà eseguito fino al 31 agosto prossimo. Il responsabile è il comandante della polizia locale, Antonio Rinaldi, il quale, di concerto con l’Amministrazione civica retta dal sindaco, Pasquale Marino, ha individuato le aree più a rischio in termini di sicurezza.

    Il servizio è assicurato tutti i giorni, ininterrottamente dalle ore 9:00 alle ore 19:00: il personale addetto alla vigilanza della costa, oltre ad apposito tesserino identificativo, indossa berretto e maglietta di colore rosso con la scritta in bianco “Comune di Capaccio – Servizio protezione civile e salvataggio.

    fonte:stiletv


    Articoli PrecedentiCapaccio, denunciato nudista 47enne
    Articolo SuccessivoRoccadaspide. Don Cosimo Cerullo ha festeggiato 40 anni di sacerdozio

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here