Fermato lo sgombero dei lavoratori migranti a Paestum

    142
    0

    Lavoratori Immigrati a PaestumIn data odierna, presso i locali della Prefettura, su convocazione del Prefetto di Salerno Dott. Sabatino Marchione, si è tenuto l’incontro richiesto dalla USB Immigrati sui temi della emergenza abitativa dei lavoratori extracomunitari residenti nel comune di Capaccio/Paestum.
    All’incontro erano presenti, in rappresentanza dei lavoratori, Abed Allah Rawi, Redovane Moussaif, Bannany Farid. Erano altresì presenti la CGIL Dipartimento Immigrazione, il Vice sindaco del Comune di Capaccio Sig. Tarallo Lorenzo Gerardo, la responsabile del Piano di zona n.6 Avv. Rosa Masullo, il sindaco di Sicignano Avv. Alfonso Amato e l’Associazione Anzianinsieme.

    Tenuto conto delle condizioni di vita e di lavoro dei 39 migranti già sgomberati il 15 giugno da Via Varolato a Paestum, si è chiarito che la soluzione al loro problema di alloggio va ricercata entro i confini del comune di Capaccio.

    Il Comune ed il Piano di zona, dentro un programma di accompagnamento, si faranno garanti nei confronti dei proprietari di casa, e per questo daranno vita ad un Fondo di Garanzia come proposto dalle organizzazioni sindacali presenti all’incontro.
    I percorsi futuri vedranno necessariamente il concorso delle aziende che impegnano lavoratori migranti nella sottoscrizione del Fondo di garanzia, e le Amministrazioni ricercheranno gli strumenti normativi per la sua istituzionalizzazione.

    Non verrà eseguita l’ordinanza di sgombero, fermo restando che per i migranti si tratta di una residenza provvisoria che verrà abbandonata non appena trovata la soluzione presso altre abitazioni.
    L’incontro è stato aggiornato alla prima decade di settembre per una valutazione delle soluzioni e degli impegni assunti dalle parti convocate.

    Il Coordinamento formato dai rappresentati dei lavoratori migranti presenti all’incontro, dalla USB Immigrazione, dalla CGIL Dipartimento Immigrazione, e dal Sindaco di Sicignano, faranno pervenire al Prefetto ed ai sindaci della Piana, un documento programmatico sui temi della casa, della salute, della Istruzione e formazione, dei trasporti e delle truffe, così come è stato discusso ed elaborato nelle riunioni che si sono tenute fino ad ora; saranno questi i temi che porremo all’ordine del giorno dei prossimi incontri con le istituzioni competenti e le parti interessate.

    fonte: Comunicato stampa

    CGIL Dipartimento Immigrazione
    USB Immigrazione Salerno
    Sindaco di Sicignano Avv. Alfonso Amato
    In rappresentanza dei lavoratori:
    Abed Allah Rawi, Redovane Moussaif, Bannany Farid.

    USB – Unione Sindacale di Base
    Federazione Provinciale di Salerno
    www.usb.it
    www.salerno.usb.it


    Articoli PrecedentiCapaccio. Incendio lambisce capannone
    Articolo SuccessivoAlbanella. Coltivavano marijuana in giardino

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here