Prevenzione: “Ci sta a cuore il cuore delle donne”

    40
    0

     

    “Ci sta a cuore il cuore delle donne”è questo lo slogan della campagna di prevenzione cardiovascolare che offrirà al gentil sesso, per tutto il mese di novembre, misurazioni gratuite dei parametri che possono aiutare a identificare il livello di rischio di malattie cardiovascolari.
     disturbi cardiaci, infatti, non sono certo una prerogativa esclusivamente maschile, ma anzi, stanno diventando una delle principali cause di mortalità femminile (l’infarto è in aumento proprio tra le donne), ma continuano a essere ancora sottovalutati.
     
    Proprio per questo le farmacie del network Apoteca Natura, in collaborazione con O.N.Da, l’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna, hanno organizzato questa campagna di prevenzione: tutti i martedì mattina di novembre ( il 2-9-15- 23 e 30), presso le farmacie aderenti sarà possibile sottoporsi gratuitamente alla misurazione della pressione arteriosa, dell’indice di massa corporea e del girovita, al controllo del peso e, nelle farmacie che effettuano esami autodiagnostici, anche al controllo dei livelli di colesterolo.
     
    O.N.Da fornirà alcune linee guida sulle principali tematiche di salute femminile per consentire al farmacista un primo riconoscimento dei sintomi, le indicazioni da dare e lo specialista cui indirizzare la donna” spiega la presidente dell’Osservatorio Francesca Merzagora. Quindi si verrà consigliate sull’eventualità di esami o visite di approfondimento, ma anche sulle misure da adottare per la prevenzione: a quante parteciperanno, infatti, verrà distribuito specifico materiale informativo redatto da esperti O.N.Da.
     
    Per usufruire del controllo gratuito basta prenotare: per conoscere la farmacia Apoteca Natura più vicina si può consultare il sito web del network

    fonte: tantasalute.it


    Articoli PrecedentiSuperenalotto, Albanellese tra i vincitori a Sperlonga
    Articolo SuccessivoDal 5 al 7 novembre 2010 – AIRC: “Giornata per la Ricerca sul Cancro” e “Novembre: Mese della Ricerca!”

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here