Maxi operazione anti-droga nella piana del Sele

    197
    1

    Ammonta a 15 fermi il bilancio di un’operazione antidroga eseguita dai militari della Squadra Mobile di Salerno che hanno eseguito il Decreto di Fermo di Indiziato di Delitto, emesso dalla Procura della Repubblica di Salerno – Direzione Distrettuale Antimafia – nonché dei Decreti di Perquisizione Personali e Locali.

    Questo l’elenco completo dei fermati:
    1. D’ELIA Antonio, di anni 33, residente in Salerno;
    2. ESPOSITO Giuseppe, di anni 33, residente in Capaccio Scalo;
    3. FUSELLA Giuseppe, di anni 29, residente in Eboli;
    4. GAMBONE Giovanni, di anni 47, residente in Battipaglia;
    5. GRIPPA Anastasio, di anni 38, residente a Torino;
    6. IANNONE Dario, di anni 32, residente in Salerno;
    7. LANZETTA Carmine, di anni 25, residente in Pontecagnano;
    8. NICOLINO Francesco, di anni 44, residente in Eboli;
    9. LONGOBARDI Massimiliano, di anni 36, residente in Eboli;
    10. PATELLA Nicola, di anni 31, residente in Capaccio;
    11. PERILLO Pasquale, di anni 52, residente in Eboli;
    12. PESCE Aniello, di anni 31, residente in Eboli;
    13. SABETTA Gianluca, di anni 32, residente in Capaccio;
    14. SCALCIONE Biagio, di anni 46, residente in Paolomonte;
    15. SGROIA Alfonso, di anni 36, residente in Battipaglia.

    Il provvedimento restrittivo è stato emesso per “essersi le suddette persone associate tra di loro e con altre in atto già detenute, al fine di commettere più delitti di detenzione e cessione di Cocaina, nonché di importazione dall’estero della stessa sostanza stupefacente; nell’associazione si è particolarmente distinta la figura ed il ruolo dell’indagato Esposito Giuseppe, quale capo e promotore, mentre gli altri sono risultati tutti variamente addetti sia allo spaccio che alla custodia dello stupefacente e delle armi”.

    Infatti, la stessa associazione è risultata avere la disponibilità di armi, in particolare di quattro pistole, già sequestrate nel corso di precedenti operazioni condotte dalla Squadra Mobile di Salerno in Località S. Cecilia di Eboli, Battipaglia e Capaccio. Le investigazioni, avviate nella primavera dello scorso anno, hanno fatto registrare importanti ed immediati risultati operativi, quali il recupero e il sequestro di diversa sostanza stupefacente del tipo COCAINA e l’arresto in flagranza di soggetti dediti allo spaccio; il recupero e il sequestro di n. 4 pistole e l’arresto di tre soggetti addetti alla custodia di dette armi; inoltre, hanno determinato la raccolta di gravi, oggettivi, concordanti ed univoci indizi di colpevolezza a carico dei soggetti destinatari del provvedimento di fermo eseguito nella mattinata odierna, attesa la necessità e l’urgenza di impedire che gli stessi potessero concretamente allontanarsi dai luoghi di residenza e di abituale dimora a causa della forte pressione investigativa esercitata dalla Squadra Mobile, sia attraverso una capillare attività di controllo del territorio della Piana del Sele, segnatamente dei comuni di Eboli, Battipaglia e Capaccio, in cui l’associazione de qua si è formata ed opera, che attraverso l’analisi ed il monitoraggio delle dinamiche relazionali e criminali dei soggetti ad essa appartenenti.

    Nel corso delle perquisizioni effettuate sempre nella mattinata odierna sono stati rinvenuti ulteriori elementi di riscontro ai reati contestati agli indagati, atteso che è stata rinvenuta e sequestrata un’importante somma di danaro contante pari a circa 7000,00 euro, alcune dosi di sostanza stupefacente ed alcune munizioni. Dopo le formalità di rito i fermati sono stati associati alla casa circondariale di Salerno – Fuorni, fatta eccezione per GRIPPA Anastasio fermato a Torino e SABETTA Gianluca fermato in provincia di Cosenza.

    fonte:infoagropoli


    Articoli PrecedentiFITOT: Al via” Dai tempo alla Vita!”
    Articolo SuccessivoCaffè dopo pranzo: un aiuto contro il diabete

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here