Albanella, iniziano i lavori in località Bosco. Video

    85
    0

    Dopo la cerimonia della prima pietra, sono iniziati i lavori in località Bosco per la riqualificazione e messa in sicurezza delle vie d’accesso all’Oasi del WWF di Bosco Camerine.

    <<I fondi sono stati ottenuti partecipando ad un bando della Regione Campania con riferimento alla legge regionale  n.1 del 2009>> ci spiega il Sindaco Capezzuto. <<Il progetto, è stato redatto dall’ufficio tecnico Comunale nella persona del geom. Mimmo Carrano mentre la direzione lavori è stata affidata all’ing. Pierluigi De Rosa di Albanella.

    Siamo partiti in quarta non appena abbiamo avuto esito positivo del finanziamento, ed abbiamo subito dato avvio alla gara pubblica. L’appalto è stato aggiudicato da una ditta di Albanella, Di Vernieri Giuseppe. L’importo della gara, di 2milioni di euro, in seguito al ribasso è stata aggiudicata alla ditta  per l’importo di 1.621.665,82 €.

    La posa della prima pietra  è proprio lo stat-up  dei lavori che inizieranno subito e si concluderanno per fine 2011 >> conclude Capezzuto.

    Un’opera importante per il territorio, un’opera che va a potenziare la rete di collegamento per accedere all’Oasi del WWF (oltre 100 ettari di macchia mediterranea ben attrezzata), infatti è prevista la realizzazione e manutenzione di 6,3 km di strade comunali che dal bivio di San Nicola passando per la via canale e piano del carpine arriva a lambire l’Oasi WWF di bosco camerine fino ai confini con Castelcivita.

    Verrà predisposta una banchina laterale stabilizzata rispetto alla classica e,  per limitare i cedimenti dovuti al passaggio di mezzi pesanti, è previsto l’inserimento di una membrana in polietilene estruso ad alta densità; verranno costruiti anche 450 mt di marciapiede in località Piano del Carpine e idonea segnaletica verticale e orizzontale.

    E’ previsto anche un potenziamento della rete idrica, con la sostituzione di ben 6,4 km di tubazioni ex-novo con un tornaconto economico non indifferente poiché si abbatteranno notevolmente le perdite idriche e si effettueranno lavori di manutenzione e questo diminuirà i disagi alla popolazione relativi alle risorse idriche. Verrà quindi, collegata tutta la nuova rete idrica direttamente con il serbatoio di Cappasanta, in questo modo, la popolazione di bosco sarà indipendente pertano gli albanellesi non subiranno più disagi dovuti alla mancanza di acqua.

    Inoltre il progetto prevede anche migliorie inerenti l’installazione di nuovi impianti di illuminazione pubblica, infatti verranno installati 60 nuovi corpi illuminanti autonomi, dotati di pannello fotovoltaico che diffonderanno luce a led. Inoltre lungo i 6,3 Km della strada, nei punti più pericolosi, è prevista l’installazione di barriere di protezione rivestite in legno.

    Questo è quanto previsto per le vie di accesso all’Oasi, mentre all’interno della stessa, il progetto prevede la realizzazione di 5,7km di recinzione mediante fascia taglia fuoco.

    Infine, per collegare turisticamente l’Oasi WWF al flusso turistico della pianura, è previsto l’installazione di un prefabbricato in legno come info-point presso il centro di Matinella di 16 mq. con tutto l’arredamento interno necessario.

    .

    .

    Alcune foto della cerimonia

    [nggallery id=20]


    Articoli PrecedentiComunità Montana Alburni, il ritorno di Martino.
    Articolo SuccessivoDa Rofrano con furore, super richiesto il simpatico Giovanni Antonio Lettieri. Video
    Dottore in Ingegneria Informatica è l'ideatore ed il creatore del Blog Matinella.it nel 2007...

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here