Settimana dell’infanzia dal 20 novembre anche ad Albanella

    0

    Cari genitori, cari/e bambini/e


    Il prossimo 20 novembre ricorre l’anniversario dell’approvazione della Carta dei diritti dell’infanzia e dell’Adolescenza, promossa dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989.

    La Convenzione enuncia, per la prima volta, in forma coerente i DIRITTI FONDAMENTALI che devono essere riconosciuti e garantiti, a tutti i bambini e a tutte le bambine del mondo.

    Essa prevede anche un meccanismo di controllo sull’operato degli Stati che devono presentare, a un Comitato indipendente, un rapporto periodico sull’attuazione dei diritti dei bambini sul proprio territorio.

    La Convenzione è rapidamente divenuta il trattato in materia di diritti umani con il maggior numero di ratifiche da parte degli Stati. Ad oggi sono ben 193 gli Stati parti della Convenzione.

    La Convenzione è composta da 54 articoli e da due Protocolli opzionali, uno sui bambini in guerra ed un altro sullo sfruttamento sessuale, ma quattro sono i suoi principi fondamentali:

    1 Non discriminazione (art. 2): i diritti sanciti dalla Convenzione devono essere garantiti a tutti i minori, senza distinzione di razza, sesso, lingua, religione, opinione del bambino/adolescente o dei genitori;

    2 Superiore interesse (art. 3): in ogni legge, provvedimento, iniziativa pubblica o privata e in ogni situazione problematica, l’interesse del bambino/adolescente deve avere la priorità;

    3 Diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo del bambino (art. 6): gli Stati devono impegnare il massimo delle risorse disponibili per tutelare la vita e il sano sviluppo dei bambini, anche tramite la cooperazione tra Stati;

    4 Ascolto delle opinioni del minore (art. 12): prevede il diritto dei bambini a essere ascoltati in tutti i processi decisionali che li riguardano, e il corrispondente dovere, per gli adulti, di tenerne in adeguata considerazione le opinioni.

    In Italia, tale Convenzione fu ratificata con Legge n. 176 del 27 maggio 1991 per cui il Comitato sui Diritti dell’Infanzia, ha prodotto quattro Rapporti (aggiornamento 2010).

    In questa occasione, l’amministrazione comunale, intende contribuire con un piccolo gesto, a sensibilizzare, grandi e piccini, sui problemi legati al mondo dell’infanzia.

    In questa occasione, l’amministrazione comunale propone tre serate dedicate ai bambini in compagnia della compagnia “La casa di pulcinella” marionette, burattini, un simpatico mago e dei gonfiabili. Le serate seguiranno il seguente calendario:

    Albanella il 19 Novembre  alle ore 19.00 presso il “Centro Sociale” ;

    Borgo S.Cesareo il 27 Novembre alle ore 19.00 presso i “Locali in Piazza S.Giuseppe”;

    Matinella lo 08 Dicembre alle ore 19.00 presso il “Centro Sociale” ;

    Con l’Augurio che queste piccole iniziative possano contribuire a cancellare ogni forma di violenza…


    Il Presidente del Consiglio Comunale

    Valeria Mazzarella

    Fonte:Comunicato Stampa

    Views: 0


    Invia una risposta