Piani di Zona S6, continua la diatriba tra Roccadaspide e Capaccio

    0

    Con una nota inviata a diverse autorità competenti, il sindaco di Roccadaspide, Girolamo Auricchio non la manda a dire con el buone. Infatti ha diffidato il Comune di Capaccio, comune capofila dell’ambito, nell apersona del responsabile finanziaro, affinchè trasmetta tutti i documenti relativi allo stato di salute, econimco, dell’ambito s6

    La nota stampa trasmessa ieri, fa seguito a diverse altre note inviate dal comune di Roccadaspide al comune capofila, Capaccio a cui non sono giunte risposte. Auricchio sostiene che la mancata convocazione del tavolo decisionale e la non trasparenza degli atti econimici, abbia pregiudicato il buon esito di alcuni finanziamenti erogati dalla Regione Campania.

    Di precisione chirurgica, la richiesta di Auricchio, ovvero dell’inserimento all’ordine del giorno nella prossima convocazione del coordinamento la discussione dei provvedimenti previsti dal Decreto dirigenziale regionale n. 687 del 9/10/2012, circa la mancata rendicontazione alla Regione Campania di 3,2 milioni di euro; dei provvedimenti del Decreto dirigenziale n. 14 del 17/1/2013, inerente la revoca di un finanziamento di circa 1,2 mln a causa del mancato invio degli atti richiesti da Palazzo Santa Lucia; diniego della proroga del progetto “Il Calore negli Orti” finanziato dalla Regione con 100mila euro; rendiconto sui servizi di baby trasporto sociale (40mila euro) e “Giovani attivi” (25mila), nonché sull’approvazione della programmazione di Bilancio e sulle assunzioni 2013-2015.  –

    Hits: 0


    Articoli PrecedentiMatinella, Noi Nomadi Tribut Band concerto a favore dell’ass.ne SMAISOLI
    Articolo SuccessivoAgropoli. Suicidio misterioso di Giuseppe De Vita

    Invia una risposta