Agropoli. Suicidio misterioso di Giuseppe De Vita

    0

    Un suicidio misterioso perche’ avvenuto in situazioni molto strane. L’uomo Giuseppe De Vita 57 anni si è tagliato le vene dei polsi e la gola ed è morto dissanguato. Questo il primo responso del medico legale Adamo Maiese il quale ha svolto un primo esame autoptico intorno alla mezzanotte di ieri.

    Il De Vita è stato trovato intorno alle 21.00 nel giardino di casa, un parco con più appartamenti in località Capannina, dopo il ristorante Il Ceppo, a circa un km, di fatto a Frascinella a pochi metri di distanza da quell’abitazione nel cui pozzo artesiano vi rimasero intrappolate due persone a fine agosto del 1988 uno dei quali fu estratto cadavere. Inizialmente si è pensato ad un omicidio, poi, invece, con il passare dei minuti i carabinieri sono riusciti a ricostruire l’accaduto anche perchè l’uomo, secondo indiscrezioni, ha perso molto sangue rinvenuto a chiazze intorno all’abitato.


    L’esame esterna del cadavere ha sciolto i dubbi, sul posto presente il procuratore capo della Repubblica di  Vallo della Lucania Grippo con il giudice di turno, la dottoressa Palmieri. E’ probabile che venga disposta l’autopsia nelle prossime ore. L’uomo era originario del Cilento, Novi Velia ma residente a Salerno e da qualche tempo trasferitosi ad Agropoli dove viveva con la sua compagna. Era un’artista e spesso le sue opere le esponeva anche al castello di Agropoli e a Pioppi le sue località preferite.

    fonte:Agropolilive

    Views: 33


    Invia una risposta