Capaccio. Ripulita l’area a ridosso del villaggio Merola

    0

    Si è conlusa questa mattina la delicata operazione di messa in sicurezza del tratto di spiaggia a ridosso del villaggio Merola, sul litorale capaccese. Sono stati abbattuti con una escavatrice, alcuni ruderi abusivi ricettacolo di persone senza fissa dimora ed extracomunitari senza regolare permesso di soggiorno.

    Tutte le fasi dell’operazione sono state seguite im prima persona dal consigliere comunale Maurizio Paolillo con delega al demanio, una operazione, per detta del consigliere capaccese, già iniziata con una prima fale nel 2012. A firmare il decreto di rimozione del rudere, dopo innumerevoli sollecitazioni a chi ha costruito il rudere, il sindaco di Capaccio Italo Voza.

    Dato il pessimo stato di conservazione ed il pericolo quotidiano per i bagnanti, questa mattina si è messo fine ad un ennesimo scempio edilizio a ridosso delle spiagge capaccesi. Le operazioni sono state effettuate dalla multiservizi Sele Calore a cui hanno, però, partecipato attivamente i proprietari dell’abitazione. A vigilare sulla corretta esecuzione degli stessi, la polizia municipale ed i consiglieri comunali Maurizio Paolillo e Giuseppe Tommasini Arenella.

    Pochi giorni fà, un medesimo intervento aveva interessato la zona nei pressi Molo Sirena a Varolato.

    Prima dell'intervento
    Dopo intervento

    Hits: 39


    Articoli PrecedentiRoccadaspide. Muore colto da malore il primario Angelo Feola
    Articolo SuccessivoCapaccio. Raccolta firme per fermare sul nascere l’inceneritore a Sorvella

    Invia una risposta