Albanella. Cambio di cariche al Comune, la segretaria va a Giffoni

    0

    Cambio di guardia alla segreteria del Comune di Albanella. Il rinnovamento tanto atteso ha portato il sindaco Renato Josca (foto sotto) a procedere, con un accordo sottoscritto con il collega sindaco del comune di Giffoni Sei Casali, Gerardo Marotta, per lo scioglimento della convenzione che legava i due Enti ed il passaggio effettivo delle consegne che avverà nei prossimi giorni, alla sostituzione del segretario generale Annamaria Montuori (foto al lato), ad Albanella da circa 20 anni.

    La Dssa Montuori dopo 20 anni di onorata carriere amministrativa nel comune di Albanella, passa al Comune di Giffoni Sei Casali con un accordo tra le parti sottoscritto in data 29 agosto scorso ed ufficializzato ieri con una nota trasmessa mezzo pec dal sindaco di Giffoni Gerardo Marotta. (leggi nota)

    Ora si resta in attesa della nuova nomina che dovrà avvenire a breve in quanto oggi il comune di Albanella è sprovvisto di figura professionale così importante. Secondo quando previsto dalle normative vigenti, facendo apposita richiesta all’Ordine dei Segretari Comunali, questo provvederà ad inviare un sostituto fino al nuovo incarico.

    Ricordiamo che la scelta del segretario comunale, prima era di competenza della giunta e del Consiglio Comunale, ora è di competenza del sindaco in quanto è una figura nominata  ai sensi dell’art. 99 del TUEL ed è un incarico fiduciario. La nomina ha durata corrispondente a quella del mandato del sindaco che l’ha effettuata. Il segretario cessa automaticamente dall’incarico con la cessazione del mandato del sindaco, continuando ad esercitare le funzioni sino alla nomina del nuovo segretario.

    È disposta non prima di 60 giorni e non oltre 120 giorni dalla data di insediamento del sindaco, decorsi i quali il segretario è confermato.

    Il segretario può essere revocato con provvedimento motivato del sindaco, previa deliberazione della giunta, per violazione dei doveri d’ufficio (art. 100 del d.lgs. 267/2000).

    La figura del segretario comune ha una valenza decisamentre importate ed obbligatoria in ogni comune; una figura che deve verificare l’autenticità degli atti amministrativi e garantirene la veridicità evitando l’illegittimità.

    Una figura tanto importante quanto economincamnte di peso, infatti un segretario comunale costa ad un ente, come il Comune di Albanella, se a tempo pieno, circa 43.310€ (stipendio base per segretario di fascia B) + da € 7.837,59 a € 23.376,67 (retribuzione di posizione)  a cui vanno aggiunte eventuali indennità di posizione, diritti di rogito (fino ad 1/3 dello stipendio – legge Bassanini) oltre ad un compenso annuale, denominato retribuzione di risultato, correlato al conseguimento degli obiettivi assegnati non superiore al 10% del proprio monte salari (fino a € 6.700,00). (totale al massimo degli emonumenti, escluso rogito, pari ad oltre 80.000€/anno)

    Infine, gli Enti locali, nell’ambito delle risorse disponibili e nel rispetto della capacità di spesa possono corrispondere una maggiorazione della Retribuzione di Posizione riferita agli importi annui lordi del precedente contratto.

    .

    Hits: 23


    Articoli PrecedentiMatinella. Svaligiata casa in pieno centro
    Articolo SuccessivoAgropoli. Decesso sulla spiaggia di Trentova