Matinella. Lite nella notte, i cittadini insorgono

    0
    Immagine di repertorio

    E’ accaduto nella notte scorsa intorno alle 23.30 circa. Una lite tra un gruppo di extracomunitari ed alcuni ragazzi è nata all’esterno di un locale del centro di Matinella per poi sfociare in un inseguimento per le vie del paese.

    Un inseguimento con tanto di armi bianche alla mano, forse una roncola ci dice un testimone e catene recuperate lungo la strada. Scene di panico ma per fortuna senza alcun ferito.

    Secondo le prime frammentarie testimonianze, un gruppo di ragazzi provenienti da un comune vicino, (da Cerrelli sostengono alcuni, frazione di  Altavilla Silentina), pare abbia importunato un ragazzo extracomunitario di Matinella nei pressi di un locale del centro cittadino.

    Da qui, si è partiti con spintoni ed insulti a difesa del giovane per poi sfociare con l’inseguimento urlato a squarcia gola per le vie del paese.

    E’ certo che il gruppo fuggitivo, per fortuna, è riuscito a farla franca. Ma cosa sarebbe successo se fossero giunti ad uno scontro?

    La piccola frazione di Matinella, negli ultimi anni non è mai stata teatro di violente risse, ne si sono mai verificati episodi di estrema violenza. Sono decine e decine le persone extracomunitarie perfettamente integrate nella società locale, mai problemi, ad eccezione di qualche singolo ed isolato episodio riconducibile a singoli individui (già noti alle forze dell’ordine).

    Intanto sul social network facebook incalza la polemica: frasi ingiuriose e col sentore razzista di una mamma contro quanto accaduto. Una mamma, da comprendere quando dice di essere preoccupata per i propri figli. Polemiche sull’assenza di controllo e vigilanza da parte delle forze dell’ordine, sempre più ridotte ai minimi termini: poche unità responsabili degli atti burocratici d’ufficio e del controllo di circa 40kmq di territorio albanellese, una situazione impossibile!

    Hits: 0


    Articoli PrecedentiPolitica. Assolti per corruzione on Baldi e imprenditore
    Articolo SuccessivoRoccadaspide. Convenzione con l’Università Suor Orsola Benincasa per tirocini al Piano di Zona