Albanella. PSI su presentazione libro Giorgio Mottola:”Chi è assente ha sempre torto”

    0

    La locale sezione del PSI di Albanella, in occasione della presentazione del libro “Camorra Nostra” di Giorgio Mottola, tenutasi il 25 febbraio scorso, ha partecipato all’evento insieme ai concittadini accorsi numerosi ad omaggiare il nostro giovane Giorgio. Al di là della interessante argomentazione oggetto della serata, abbiamo voluto partecipare anche per sottolineare il forte legame che lega questo paese con i nostri giovani costretti ad allontanarsi in cerca di lavoro.

    A maggior ragione, quando si tratta di chi, balzato agli onori della cronaca nazionale per la sua partecipazione a noti programmi televisivi come Report, dà lustro e onore al nostro Comune. Noi del Partito Socialista non intendiamo entrare nel merito del clima di chiacchiere, denunce e accuse che ha fatto seguito alla presentazione del libro ma sentiamo il dovere di chiarire alcuni punti, a nostro avviso fondamentali per la tutela della vita democratica e libera della nostra comunità.


    La sezione locale del PSI , esprime piena stima al Giornalista Giorgio Mottola che ha il merito di aver avuto la sensibilità e il coraggio di porre “domande” appunto, sulla reale e totale indifferenza al percorso della criminalità organizzata nel nostro Comune. In uno stato democratico, almeno per noi Socialisti, si vive di uomini e donne che pongono domande, e di uomini e donne che danno risposte chiare.

    In merito a ciò, teniamo a ricordare al sindaco Renato Iosca, che siamo fortemente amareggiati per aver visto il primo cittadino e la sua intera maggioranza disertare la manifestazione. In quella sala e in quella discussione, si poteva evidenziare la lontananza del nostro Comune dai personaggi citati dal nostro Giorgio Mottola.

    Caro sindaco, volendo sollevare una massima di origini francesi le diciamo: “chi è assente ha sempre torto”, e la sua amministrazione ha il torto di non aver guidato la propria comunità durante quella serata, nella quale, la stessa comunità ha davvero dimostrato il coraggio, la forza e la libertà di poter dire ad altra voce di volere continuare a vivere in un paese libero dove la legalità è il pilastro portante del nostro collettivo.

    Quella sera, per noi, è una chiara ed assoluta presa d’atto di totale lontananza del nostro paese dalle vicende mafiose, non i suoi sterili comunicati stampa o le ormai millantate denunce.

    Il Vice-Segretario del Partito
    Socialista Italiano (sez. Albanella)

    Views: 2