Home News Albanella. Sequestro depuratori nel 2016, assolti politici e tecnico comunale…

Albanella. Sequestro depuratori nel 2016, assolti politici e tecnico comunale…

245
0

Si conclude con l’assoluzione “poichè il fatto non sussiste” la vicenda che vide indagati nel 2016 il sindaco (allora in carica dal 2014) Renato Josca, l’ex sindaco Giuseppe Capezzuto, l’ex assessore all’ambiente Giancarmine Verlotta ed il tecnico comune l’ing. Carlo Di Lucia.

All’epoca dei fatti il gruppo investigativo dei NOE pose i sigilli all’impianto di depurazione di Matinella per difformità del campionamento eseguito nei canali di scolo dello stesso (Rio Lama,  e Vallone dei Fossi).

In poche parole, il depuratore nel 2016 non sarebbe stato in grado di gestire i reflui provenienti dalle condotte collegate e riversava liquidi con un potenziale inquinante e dannoso per l’ambiente nel Rio Lama e Vallone dei Fossi. Il Tribunale dispose allora il sequestro e condizionò il funzionamento del depuratore sotto controllo giudiziario.

Oltre agli indagati citati, sono stati assolti anche il rappresentante legale della Sagei Renato Carrozza, società che gestiva i depuratori e l’ing comunale Gerardo Iannone, l’unico ad aver scelto il rito abbreviato per cui si è gia manifestata l’assoluzione tempo fa.


Articoli PrecedentiCaso Consip appalto Pulizie-Caserme, interrogazione dell’On Edmondo Cirielli
Articolo SuccessivoCapitale della Cultura 2024, Capaccio Paestum spera nella scelta
Dottore in Ingegneria Informatica, è l'ideatore del Blog Matinella.it realizzato nel 2007