Home Dal Mondo Mosca. E’ morto Mikhail Gorbaciov ex leader Unione Sovietica, aveva 91 anni

Mosca. E’ morto Mikhail Gorbaciov ex leader Unione Sovietica, aveva 91 anni

125
0
fonte foto: ANSA.it

È morto Mikhail Gorbaciov. L’ultimo leader dell’Unione Sovietica aveva 91 anni. In precedenza era stato reso noto che era ricoverato in ospedale. «Questa notte, dopo una grave e prolungata malattia, Mikhail Sergeyevich Gorbaciov è morto», recita il comunicato diffuso dal nosocomio e riportato dalla Tass. Sarà sepolto nel cimitero di Novodevichy a Mosca, nella tomba di famiglia, accanto alla moglie Raisa.

Gorbaciov fu l’ultimo segretario generale del Pcus e l’ultimo presidente dell’Urss. Fu lui ad avviare il processo di apertura della società sovietica passato alla storia come perestroika, a promuovere la glasnost (trasparenza), a segnare il cammino che portò nel 1991 al crollo dell’Unione sovietica e alla fine della guerra fredda.

Nel 1989 prima della caduta del muro di Berlino, compie due visite storiche: in maggio a Pechino, dove Cina e Urss riallacciano i rapporti interrotti trent’anni prima; successivamente, il primo dicembre in Vaticano da Wojtyla, primo leader sovietico ad incontrare un Papa. Inevitabile, e meritato, il Nobel per la pace nel 1990.

Le reazioni internazionali

Putin ha espresso il suo “profondo dolore” annunciando che lo manifesterà direttamente ai parenti e agli amici del leader scomparso. Di tutt’altro tenore l’omaggio del premier britannico uscente Boris Johnson: “Sono rattristato di apprendere della morte di Gorbaciov. Ho sempre ammirato il coraggio e l’integrità con cui egli portò la guerra fredda a una conclusione pacifica. In un tempo segnato dall’aggressione di Putin all’Ucraina, il suo impegno senza risparmio per aprire la società sovietica resta un esempio per tutti noi”.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ne ha elogiato “straordinaria visione” definendolo un “leader raro”, con la capacità di vedere che un futuro diverso era possibile e il coraggio di rischiare la sua intera carriera per realizzarlo. “Il risultato è stato un mondo più sicuro e una maggiore libertà per milioni di persone”, ha dichiarato. Biden ha ricordato l’incontro alla Casa Bianca nel 2009 durante la sua vicepresidenza e il confronto sugli sforzi degli Stati Uniti e della Russia per ridurre le loro scorte nucleari. Il segretario generale dell’Onu Antonio Guterres lo ha definito “un uomo di Stato unico, che ha cambiato il corso della storia”.

La Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha salutato Gorbaciov come un “leader fidato e rispettato” che “ha aperto la strada a un’Europa libera”. Il suo “ruolo cruciale” nell’abbattere la cortina di ferro, che simboleggiava la divisione del mondo in blocchi comunisti e capitalisti, e nel porre fine alla guerra fredda ha lasciato un’eredità che “non dimenticheremo”, ha scritto su Twitter.

Il presidente francese Emmanuel Macron ha descritto su Twitter Gorbaciov come un “uomo di pace”, che “ha aperto una strada di libertà per i russi. Il suo impegno per la pace in Europa ha cambiato la nostra storia comune”.

fonte: Repubblica.it


Articoli PrecedentiAlbanella. Comune a rischio idrogeologico, Capezzuto-Cammarano chiedono consiglio comunale monotematico…
Articolo SuccessivoSacco. Donna precipita dal ponte, fasi di recupero in corso
Il presente articolo è tratto da internet e non è proprietà intellettuale del Blog Matinella.it per cui non si rivendica alcun diritto.