Il Sindaco assunto dalla giunta Cirielli

    189
    0

    Edmondo CirielliALTAVILLA SILENTINA. Antonio Di Feo, il sindaco di Altavilla Silentina recentemente passato con il Pdl dopo una lunga militanza nel Pd, già consigliere provinciale dell’Udc per due consiliature, è stato assunto nel “Centro provinciale di monitoraggio della sicurezza stradale”. L’organismo redigerà una banca dati sugli incidenti stradali a disposizione dell’amministrazione provinciale. Con il primo cittadino altavillese, risultato primo nella graduatoria, lavoreranno gli ingegneri salernitani Salvatore Ottoveggio e Valentina Minichino, Alessandro Annunziata (Battipaglia) e Giuliana Pisapia (Cava dei Tirreni). I componenti dell’organismo guadagneranno ognuno 23.500 euro l’anno ed il contratto annuale è dichiarato già rinnovabile all’interno del bando pubblico. L’avviso di selezione, emesso il 13 ottobre 2009 e firmato dal dirigente Graziano Lardo indica la necessità di individuare: “professionisti esterni ai quali affidare la definizione ed attuazione di interventi programmati in materia di sicurezza stradale e della circolazione, connessi con i compiti del Centro provinciale di Monitoraggio della Sicurezza Stradale, consistenti nella raccolta della banca dati sugli incidenti stradali, nell’analisi dell’incidentalità rilevata, nella fornitura del servizio internet alle Amministrazioni Locali, ai Comandi di Polizia locale e ad agli enti di settore (Asl, Acs, Inail, Consulta, ecc.) e nella progettazione di sistemi informativi…”. La selezione, come recita il bando: “è rivolta in particolare ai laureati in ingegneria civile, dei trasporti e/o del territorio con esperienza in pianificazione dei trasporti e sistemi informativi”, ha visto classificarsi al primo posto proprio Antonio Di Feo, ingegnere di Altavilla Silentina, che agli 8 punti per i titoli ed il curriculum ha aggiunto 26 punti per il colloquio ed ha sbaragliato così gli altri concorrenti. Ora i cittadini del suo paese dovranno abituarsi all’idea di non vederlo in municipio per le 35 ore settimanali nelle dovrà prestare la sua opera lavorativa presso il Centro Provinciale per il monitoraggio della sicurezza stradale.

    di Oreste Mottola.


    Articoli PrecedentiBari, ambulanza parte con il portellone aperto: il malato, scivola, cade e muore
    Articolo SuccessivoForum dei giovani, Suozzo:"Non possiamo permetterci di togliere la parola ai giovani di Albanella".

    Invia una risposta

    Please enter your comment!
    Please enter your name here