Albanella. Ennesimo furto in contrada Cerrina-Raccoli, insorgono i residenti

    0

    Una beffa continua, una richiesta di aiuto lanciata orsono da mesi ma ancora non raccolta da chi di dovere. Oramai i residenti della contrada Cerrina-Raccoli non ce la fanno più «Sembra di vivere in un paese criminalizzato, è la quinta volta che subiamo queste violenze – ci dice un cittadino di Raccoli – non ne possiamo più! Purtroppo ancora una volta le nostre richieste di aiuto, le nostre suppliche affinchè aumentino i controlli, restano vane e questo è il risultato!

    Anche stanotte sono venuti a rubare nelle nostre case – continua il cittadino – avevamo denunciato un tentativo di furto circa 15 giorni fà; in quella circostanza i nostri fedeli cani misero in fuga i ladri ma, purtroppo, sono ritornati.

    Non me la prendo con le forze dell’ordine che sono sempre più ridotte ai minimi termini! In Italia se non succede prima una tragedia, nessuno fa niente! – conclude». Non ci sono parole innanzi un così motivato e legittimo sfogo.

    Stanotte balordi hanno messo a segno l’ennesimo furto nella contrada Raccoli, ai confini con il Comune di Capaccio. Facilitati dal buoi della notte sono riusciti ad entrare in una importante Azienda e portare via una motozappa e due seghe a scoppio oltre ad altri utensili vari. Erano da poco passate le due di notte e la fortuna ha voluto che mentre i ladri stavano facendo razzie nella fabbrica del posto, è rincasato un cittadino che abitava lì vicino e li ha messi in fuga.

    Lanciato l’allarme, immediatamente tutti gli abitanti del gircondariato sono scesi in strada armati per cercare di stanare i malviventi, ma, la posizione “aperta” della zona, e il buoi della notte, ha permesso ai ladri di dileguarsi.

    Paura ed ancora paura nei cittadini visitati dai ladri ma anche del vicinato che si è stretto intorno alla famiglia derubata. Proprio la settimana scorsa, un tentativo di furto era stato segnalato in un’altra frazione del comune di Albanella e precisamente nella contrada di Borgo San Cesareo.

    Allertate le autorità competenti, sul fatto indagano i carabinieri della locale caserma comandata del m.llo Mazzeo.

    Una situazione questa che sta davvero diventando insostenibile per tutti i cittadini: un tentativo di furto ogni tre notti, questa è la terribile media del nostro paese abbandonato da uno Stato che non c’è.

    Hits: 0


    Articoli PrecedentiMatinella. Incidente lungo la sp316, nessun ferito grave
    Articolo SuccessivoAlbanella. Il consiglio comunale approva il bilancio di previsione 2014. VIDEO INTEGRALE